Il “Bernocchi” di Legnano in soccorso degli studenti a casa senza un computer

legnano computer studenti bernocchi

LEGNANO – Notebook o iPad in comodato d’uso per chi ne sia sprovvisto e ne abbia necessità per fruire della didattica a distanza. Li fornisce l’Istituto statale di istruzione superiore “Antonio Bernocchi” di Legnano ai suoi studenti. Ieri, venerdì 27 marzo, sono stati distribuiti dalla scuola i primi 9 tablet, cui se ne aggiungeranno altri 6 martedì prossimo. «Ma sono convinta – commenta la professoressa Francesca Toscano, referente del progetto – che riceveremo altre richieste. È sicuramente un aiuto prezioso, che ha subito riscontrato l’interesse di alcune famiglie, specie di quelle senza una solida struttura economica».

Toscano: «Un aiuto prezioso per le famiglie»

L’idea è partita dal ministero dell’Istruzione, che ha chiesto a tutte le scuole di monitorare le necessità, affinché tutti gli studenti possano fare lezioni, esercizi e verifiche a casa nel periodo di chiusura forzata degli istituti. «Abbiamo proceduto con la rilevazione dopo l’ultimo consiglio di classe – spiega Francesca Toscano – e abbiamo approfittato del fatto che avevamo in dotazione diversi device, rimasti a scuola dopo un passato progetto didattico. Anche il personale dell’istituto adesso lavora in smart working e per la distribuzione abbiamo dovuto richiamare alcuni dipendenti. Non basta, però, per risolvere tutti i problemi: alcuni ragazzi non dispongono della rete wi-fi a casa cui agganciare questi strumenti e alcuni utilizzano il cellulare. Devono restare connessi diverse ore nella mattinata e questo può rappresentare un problema».

«L’emergenza lascerà il segno nella didattica»

legnano computer studenti bernocchiAnche dalla grave crisi che stiamo vivendo, la professoressa Toscano ritiene che potrà scaturire un’esperienza didattica positiva per il futuro. «Stiamo vivendo un’esperienza per molti versi straordinaria – osserva – e molti docenti sono rimasti colpiti dalla praticità di certe situazioni. Sono certa che dopo l’emergenza resterà qualcosa: sicuramente nel prossimo anno scolastico proporrò di ridurre il numero di ore di lezione da fare a scuola e di farne qualcuna a casa, ad esempio nel pomeriggio. Il nostro istituto conta ben 1.700 studenti di vari corsi, alcuni di 32 ore settimanali. Non disponiamo di una mensa e penso che per molti di loro sarebbe più comodo fare le ore del pomeriggio a casa, dopo aver pranzato. La stessa soluzione può adattarsi bene per i recuperi. Noi – conclude la docente – stiamo facendo lezioni di 6 ore al giorno esattamente come prima della chiusura di aule e laboratori. Devo dire che i ragazzi si dimostrano più attenti di quando sono in classe, dal momento che tendono a distrarsi di meno».

Tutti i contatti per gli interessati

Coloro che avessero ancora bisogno di un device fornito dall’istituto, informa il dirigente scolastico, Annalisa Wagner, devono far compilare dai genitori il modello di contratto e presentarsi a scuola martedì 31 marzo dalle ore 10.00 alle 12.00 previo appuntamento, per la firma del contratto e la consegna del tablet. Ai fini della predisposizione delle macchine, si invitano i genitori interessati a prenotare la richiesta del computer tramite email all’indirizzo miis09700t@istruzione.it entro oggi o, in caso di problemi urgenti, chiamando il numero 380 5982655 lunedì 30 dalle ore 10.00 alle 12.00: risponderà il direttore dei servizi generali e amministrativi, Pinuccia Atria. Per dare massima diffusione alla circolare sull’iniziativa, la professoressa Wagner ha invitato i coordinatori di classe a comunicarla alle famiglie, coinvolgendo gli studenti della classe per raggiungere tutti gli allievi, anche utilizzando canali non convenzionali come i social media.

legnano computer studenti bernocchi – MALPENSA24