In zona gialla con il trend del contagio in costante calo: provincia di Varese, 73 casi

MILANO – La curva del contagio si conferma in costante discesa, anche se nel report di oggi, 13 dicembre, il calo dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive è solo di tre unità, mentre torna ad aumentare il dato dei decessi, 144 contro gli 85 di ieri. I nuovi positivi in provincia di Varese sono ai minimi della seconda ondata, soltanto 73 casi nelle ultime 24 ore, anche se resta da verificare se non sia per l’effetto-weekend che causa ritardi nella comunicazione degli esiti dei tamponi.

Il riepilogo dei numeri

Sono 2.335 i nuovi positivi in Lombardia, emersi su 25.523 tamponi effettuati, per un rapporto percentuale del 9,1%, sostanzialmente stabile rispetto a ieri, quando era al 9,3% per effetto di 2.736 contagi su 29.153 test processati. A livello nazionale, sono 17.938 (rispetto ai 19.903 di ieri) i nuovi casi di Coronavirus riscontrati oggi, 13 dicembre, dopo aver analizzato 152.697 tamponi (ieri più di 196mila). In calo il dato dei decessi, 484 (ieri 649), che portano il totale delle vittime a 64.520 da inizio emergenza. In Lombardia sono stati 144 i morti registrati nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto agli 85 di ieri. In provincia di Varese i decessi sono stati 17.

La situazione negli ospedali

Continuano a diminuire i ricoverati, anche se il trend di discesa è lento: nelle terapie intensive ci sono 3 pazienti in meno (ieri meno 16), per un totale di 714 letti occupati, mentre negli altri reparti di degenza Covid sono 130 i pazienti in meno (ieri meno 128), con il totale che scende a 5.159. I guariti e dimessi sono 908, mentre ieri erano stati più di 5.000.

I dati nelle province

Con Varese al minimo (73 casi), l’area più colpita dal contagio, con numeri stabili, continua ad essere la città metropolitana di Milano, dove si registrano 851 nuovi positivi, di cui 296 in città. Segue anche oggi la provincia di Brescia, con 325 nuovi casi.

Il monito di Fontana

«Dobbiamo ricordare che meno sono le restrizioni più deve essere alta l’attenzione quotidiana, in ogni singolo momento – lo ha ricordato con un post su Facebook il governatore della Lombardia Attilio Fontana, nel primo giorno della regione in zona gialla – i risultati contro il virus sono stati raggiunti grazie ai sacrifici e alla responsabilità dei lombardi, ai quali va ancora una volta il mio più grande ringraziamento. Questa è la strada su cui dobbiamo continuare».

Zona gialla, a Varese, Busto e Gallarate subito “vasche” in centro per lo shopping

lombardia varese covid zona gialla – MALPENSA24