La fuga del Pd con Forza Italia fa risorgere la sinistra di Cardano

cardano sinistra pd prati

CARDANO AL CAMPO – Si riunisce e risorge compatta la sinistra di Cardano dopo l’addio del Partito Democratico verso le fila di Forza Italia: a correre per le prossime elezioni ci saranno diversi rappresentanti della sinistra dell’amministrazione uscente, che hanno trovato un accordo con i “pratiani” e annunciano una lista.

Si ricuce lo strappo nella sinistra

«Siamo donne e uomini di Cardano al Campo, cittadine e cittadini attivi nella vita della nostra città e
per questo attenti alla vita pubblica. Abbiamo appreso che una parte importante della maggioranza che ha governato Cardano in questi anni ha scelto di costruire un’ alleanza con una parte altrettanto importante politicamente, fortemente connotata, del campo avverso. Riteniamo questa scelta incomprensibile, innaturale e sbagliata perché annega in un indistinto bisogno di vincere valori e principi che sono per noi irrinunciabili. Inizia, dunque, da oggi, un percorso che ci vedrà presenti con un nostro progetto politico alle elezioni del 26 maggio a Cardano al Campo». La nuova lista si presenta così, con i nomi di chi ha deciso di non aderire al compromesso a cui ha ceduto il Pd. A ricucirsi, così, lo strappo fra i “pratiani” e “A Sinistra”: ci sono membri dell’amministrazione uscente come Elena Mazzuchelli, Daniela Tomasini, Marco Zocchi e Rocco Putignano. E poi ancora il presidente del consiglio comunale Costantino Iametti, Irina Martinez, Enrico Pozzi, Stefano di Maio, consigliere della giunta di Laura Prati, e Massimo e Pino Poliseno, figlio e marito della sindaca.

Paola Torno possibile candidato sindaco

Non c’è ancora un candidato ufficiale da parte del gruppo, ma da indiscrezioni pare che in pole position ci sia Paola Torno, presidente Anpi, insegnante, già assessore alla fine degli anni 90 con Giancarlo Aspesi. Era stato chiesto anche ad Angelo Bellora di prender parte al nuovo progetto ma il sindaco uscente, dopo la scelta di non presentarsi come candidato, ha ufficializzato anche quella di non prender parte in altri modi alla prossima tornata elettorale: «A lui, sul piano umano, tutta la nostra solidarietà e stima».

Impedire la vittoria della destra

Obiettivo, costruire una lista «di donne e uomini con i piedi ben piantati nei valori della Costituzione. Una lista plurale e un percorso collettivo che in nome dell’unità intende aprirsi a tutti coloro che sentono il bisogno e il desiderio di partecipare alla costruzione di una città che rappresenti anche un’idea solidale di società. Una società in cui la parola progresso significhi mettere al centro le persone e i loro bisogni, una società in cui “la cosa pubblica” coincida con l’idea di partecipazione e protagonismo dei cittadini, contro ogni forma di demagogia e populismo». La sinistra di Cardano decide così di esserci per le elezioni del prossimo 26 maggio con lo scopo non solo di «evitare, in maniera responsabile, che prendano piede le destre, ma anche impegnarsi concretamente per continuare a realizzare una città che investa e riparta dalla risorsa più preziosa: le persone e la solidarietà».

LEGGI ANCHE:

cardano sinistra pd prati – MALPENSA24