L’Italia pulita viaggia in bici. Pescara vince l’Urban Award, premio speciale a Bari

urban award eicma 2019

RHO – A Bari il Comune rimborsa con 20 centesimi a chilometro i cittadini che si recano al lavoro in bici. A Grisignano di Zocco una ferrovia è diventata una pista ciclabile, mentre a Fiumicino sta nascendo la Bicipolitana. Ma il Comune più green per la mobilità del 2019 è Pescara. Per questo ha vinto mercoledì 6 novembre 2019 a Milano, nell’ambito di Eicma, Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo, il primo premio all’Urban Award, il premio per la mobilità sostenibile, ideato da Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com e founder della collezione Luxury Bike Hotels. A premiare i quattro Comuni vincitori erano presenti anche l’ambassador dell’Urban Award Matteo Marzotto, il presidente di Anci Antonio De Caro, l’ad di Openjobmetis Rosario Rasizza, il presidente di Eicma Andrea Dell’Orto e il presidente della Fondazione Iseni Y Nervi, Fabrizio Iseni.

La ciclopolitana e il bike trial Pescara

Unanime il giudizio della giuria nel decretare vincitore della terza edizione di Urban Award il Comune di Pescara con il progetto Pesos (Pescara Sostenibile), che propone iniziative e incentivi per coloro che si recano al lavoro in bicicletta. Il Comune promuove forme di trasporto alternative all’auto privata, dalla mobilità condivisa, al trasporto pubblico, alla ciclabilità. A colpire favorevolmente la giuria il progetto bike trial: i dipendenti delle aziende che aderiscono al progetto possono utilizzare per un mese una delle 140 city bike o bici pieghevoli, entrambe a pedalata assistita, messe a disposizione gratuitamente dal Comune. Secondo e terzo premio sono andati invece a Fiumicino e Grisignano di Zocco.

Al Comune di Bari il premio della Fondazione Iseni y Nervi

Una menzione speciale è andata al Comune di Bari, rappresentata a Eicma dal sindaco – nonché presidente di Anci – Antonio De Caro, per gli incentivi per l’acquisto di biciclette tradizionali o elettriche per uso urbano e non sportivo. Il progetto è stato affiancato anche da un programma sperimentale dell’amministrazione, che prevede un rimborso chilometrico per le distanze percorse in bicicletta, che varia a seconda del tragitto e della tipologia di bicicletta utilizzata e dei premi mensili per coloro che hanno percorso più chilometri. «Sono felice di premiare il sindaco Antonio Decaro per le politiche che da anni sta portando avanti nella sua città per favorire lo sviluppo di una mobilità sempre più sostenibile – ha dichiarato sul palco Fabrizio Iseni, presidente della Fondazione Iseni Y Nervi – e ha anche dimostrato l’efficacia dell’Urban Award poiché lo scorso anno ha premiato gli incentivi chilometrici per il casa lavoro e poi li ha importati nella sua città. Da qui parte la rivoluzione della mobilità sostenibile per realizzare città che possano essere vissute in maniera più naturale e, quindi, in piena salute, realizzando così una concreta forma di prevenzione per le patologie cardiovascolari. Urban Award ha il merito di porre dunque al centro non soltanto l’attenzione verso nuove possibilità di sviluppo urbano, ma anche un netto miglioramento della qualità della vita e della salute di ciascuno di noi».

urban award eicma 2019 – MALPENSA24