Turbativa d’asta, indagato primario dell’ospedale di Magenta. «Favoriva il figlio»

legnano fondazione ospedali emergenza

MAGENTA – Indagato per turbativa d’asta Giuliano Sarro, primario di Chirurgia generale dell’ospedale Fornaroli di Magenta che fa parte dell’Asst Ovest Milanese, e il figlio che lavora per Applied medical distribution BV, società di distribuzione di dispositivi medici. La Guardia di finanza di Milano ha effettuato ieri, giovedì 4 giugno, una serie di perquisizioni nell’ambito di un’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Giovanni Polizzi.  Tra i quattro indagati anche un collaboratore del primario e un manager della stessa società.

Una commessa da 300mila euro

Nell’inchiesta condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria, gli inquirenti ipotizzano che dopo l’assunzione nel 2017 del figlio del primario nella società, come responsabile del settore vendite, la stessa avrebbe incrementato gli ordinativi di dispositivi acquistati dalla struttura sanitaria. La turbativa d’asta in relazione agli ordinativi si sarebbe realizzata nel 2019. Al centro dell’indagine c’è un lotto da 300mila euro, per l’acquisto di un “Sistema bipolare avanzato per la sintesi dei vasi utilizzato per la chirurgia del fegato della tiroide e del colon” da parte dell’ospedale magentino.

magenta ospedale primario indagato – MALPENSA24