Malpensa, a parità di voli diminuisce il rumore su Somma. I dati promuovono le nuove rotte

Bellaria rumore aerei malpensa voli rumore somma

MALPENSA – La nuova sperimentazione dei decolli in vigore dalla scorsa primavera è secondo SiamoSomma (lista civica di opposizione a Somma Lombardo) «un fallimento», a tal punto da chiedere un immediato azzeramento perché avrebbe tolto aerei dal centro città per caricare le frazioni e le periferie . Non dicono però la stessa cosa i risultati delle centraline di rilevamento del rumore. I dati dello scorso aprile – primo mese significativo – erano già stati confortanti. Ma ora i numeri del quadrimestre pre-Bridge certificano una diminuzione generalizzata di decibel.

I dati sul rumore

malpensa voli rumore somma

La tabella confronta mese su mese i dati delle 4 centraline posizionate a Somma Lombardo in corrispondenza delle 4 rotte di decollo: Maddalena  (Sid 280), Cabagaggio (Sid 310), Rodari  (Sid 320), Magazzino Comunale (Sid 358). Il confronto tra il 2018 e il 2019 è davvero sorprendente, perché con volumi molto simili di decolli l’Lva (Livello di Valutazione del rumore Aeroportuale) si è abbassato un po’ovunque, fino a due punti e mezzo. Poco? Per nulla, perché trattandosi di un valore logaritmico, la diminuzione è esponenziale.

Il nuovo scenario

La sperimentazione attuata da marzo a giugno prevedeva un aumento del 7% medio complessivo (14% se consideriamo solo la pista 35L) di decolli sulla radiale 280. Si tratta di aeromobili Light (easyJet e Ryanair soprattutto) che sono appunto in grado di utilizzare la Sid più stretta. Ciò ha comportato un alleggerimento di pari percentuale delle Sid 310 (-5% complessivo o -10% se consideriamo solo la 35L) e Sid 320 (-2% complessivo o – 4% se consideriamo solo la 35L).
Tutti i decolli per Sid 280 (tranne solo parziali deroghe durante i primi decolli del mattino) avvengono però (per la prima volta) da fondo pista (anche se si tratta di aerei light) e ciò consente di anticipare la virata e dunque sorvolare Maddalena e poi – quando l’aereo è già più in alto –  Pombia, a un’altitudine superiore a quella pre-sperimentazione.

casorate sorvoli malpensa rotte

I risultati

I risultati in tabella confermano ciò che si intravedeva già nel primo mese con il nuovo scenario, ovvero che non sono peggiorati i livelli di rumore su Maddalena, ma sono migliorati quelli sulle altre zone di Somma Lombardo. Già allora il primo cittadino Stefano Bellaria dichiarò che la sua amministrazione  non era aprioristicamente favorevole a uno scenario piuttosto che all’altro, ma che a lui interessava soltanto trovare la soluzione per ridurre l’impatto acustico nelle zone maggiormente congestionate, senza penalizzare le altre. La sperimentazione in atto sembra andare proprio in questa direzione. Ora lui e gli altri sindaci del Cuv attendono per la seconda metà di settembre la convocazione della Commissione aeroportuale per avere le rilevazioni inerenti il primo mese di Bridge (quello più intenso dal punto di vista dei movimenti) e per fare il punto sulla sperimentazione. Nel frattempo i dati sono stati tutti pubblicati nella sezione “Aeroporto della Malpensa” del sito internet della Città di Somma Lombardo, dunque consultabili da tutti. Si possono trovare anche i dati sul rumore relativi a Coarezza, dove anche quest’anno è stata posizionata una centralina provvisoria per monitorare gli effetti del Bridge, nonostante i dati degli anni precedenti fossero decisamente i più bassi della città (46,5 Lva). La centralina è stata collocata nel parcheggio all’incrocio tra via Fiume e via Nazario Sauro, luogo scelto in accordo con i tecnici di Arpa (presenti all’installazione).

malpensa voli rumore somma – MALPENSA24