I No Rail: «Il collegamento ferroviario T2-Gallarate non è mai stato necessario»

ferrovia t2-gallarate

CASORATE SEMPIONE – Meglio tardi che mai, sembra voler dire il Comitato Salviamo la brughiera dopo le ultime uscite pubbliche del sindaco di Casorate Sempione Dimitri Cassani in merito al futuro collegamento ferroviario T2 Malpensa-Gallarate («È assurdo sacrificare la brughiera e spendere centinaia di milioni di euro per risparmiare pochi minuti di treno per arrivare a Malpensa»). Secondo il presidente dei No Rail, Stefano Bianchi, «evidenziare oggi che il nuovo collegamento Mendrisio-Varese-Malpensa via raccordo X  a Busto Arsizio non giustifica la devastazione ambientale che la realizzazione del tracciato T2-Linea del Sempione provocherebbe nel bel mezzo della brughiera di Casorate Sempione, è opinione più che condivisibile, visto che le finalità dell’opera transfrontaliera sono note da tempo».

Diciotto anni di ritardo

L’accordo quadro tra il Canton Ticino e la Regione Lombardia risale infatti al 25 luglio del 2000 e recita: «Il nuovo collegamento ferroviario collegherà Varese con il Canton Ticino e con Como, istituirà relazioni fra l’aeroporto di Milano Malpensa e le città della Svizzera centrale e meridionale e, infine, collegherà le direttrici del Sempione e del Gottardo». In ragione di ciò, il Comitato Salviamo la Brughiera auspica che «l’amministrazione di Casorate Sempione e il consiglio comunale tutto traducano anche queste considerazioni all’interno dell’atto deliberativo, il cui confronto di condivisione tra i gruppi consiliari e con l’apertura alla partecipazione del Comitato possa presto proseguire. Anche alla luce delle più recenti dichiarazioni e superando le logiche di contrapposizione pregiudiziale». Dopo mesi di attesa, in cui l’amministrazione Cassani si dichiarava tiepidamente contraria all’opera, gli ambientalisti chiedono alla maggioranza di battere finalmente i pugni in Regione. A partire dal documento unico da approvare in consiglio comunale (già ritirato una volta) in cui l’amministrazione tutta si dovrà dichiarare fermamente contraria al collegamento T2-Gallarate.

collegamento ferroviario malpensa – MALPENSA24