Olgiate, il Comune compra le fototrappole per incastrare chi sporca i boschi

olgiate fototrappole boschi

OLGIATE OLONA – Per combattere l’abbandono dei rifiuti nei boschi, Olgiate Olona si affida anche alla tecnologia. L’amministrazione comunale ha deciso di investire 2 mila euro per l’acquisto di due fototrappole, che verranno piazzate nei punti più a rischio, per tenere monitorati i punti presi di mira e trasformati in discariche abusive a cielo aperto.

Le due nuove apparecchiature non saranno fisse e questo consentirà alla polizia locale di spostarle in punti differenti a secondo delle necessità. Si tratta di dispositivi spesso utilizzati per osservare gli animali, ma essendo dotati di fotocamera, possono essere anche impiegati per tenere sotto controllo le aree sulle quali vengono puntate. Di giorno e di notte. Sotto osservazione speciale saranno soprattutto le zone boschive dove nei mesi scorsi si sono spesso verificati casi di abbandono di spazzatura, ma anche di mobili, calcinacci e svariato materiale di scarto.

Secondo i dati forniti dal comandante della polizia locale Alfonso Castellone, infatti, l’attività di contrasto contro chi abbandona rifiuti è stata piuttosto intensa in questi mesi. Sono stati ben 27 i casi accertati e che hanno portato alla stesura di verbali e in due casi anche a denuncia. Ma tutto ciò non è sufficiente. Il fenomeno del littering continua a rappresentare una piaga. Oltre ad offrire situazioni curiose come nel caso dell’abbandono di un’intera cucina con tanto di elettrodomestici. Tra cui un forno che il proprietario, una volta rintracciato, ha recuperato poiché ancora funzionante prima di mandare al macero il resto dei mobili.

olgiate fototrappole boschi – MALPENSA24