Un questore a difesa dei bambini: Kiwanis Gallarate premia Giovanni Pepè

pepè kiwanis gallarate

GALLARATE – Il questore di Varese Giovanni Pepè diventa socio onorario del Kiwanis di Gallarate: una nomina che arriva a rendere ancora più stretta una collaborazione, quella con la questura di Varese, verso un solo obiettivo: l’attenzione e il sostegno verso il mondo dell’infanzia. L’investitura del questore Pepè a socio onorario si è tenuta ieri 20 novembre, nel corso dell’ottava charter del club Kiwanis gallaratese.

Otto anni sul territorio

Una serata che celebra non solo gli otto anni della presenza dei Kiwanis a Gallarate, ma che si è tenuta, non a caso, in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un mondo, quello dei bambini e dei loro diritti, che è il cuore della missione del Kiwanis, il più importante club service che opera proprio a tutela dell’infanzia. Una comunione di intenti con la questura, per cui l’onorificenza onoraria a Giovanni Pepè arriva «per il modo mirabile con cui ricopre il suo ruolo, ponendo attenzione al mondo del volontariato e nello specifico dell’infanzia e dei giovani, con tutta una serie di servizi a loro dedicati». Un impegno che il questore quasi sminuisce, «un’onorificenza che mi lusinga, io faccio solo il mio lavoro da funzionario dello Stato» ma che è reso concreto anche da una collaborazione fra la questura di Varese e il Kiwanis club di Gallarate che esiste già da un anno e che si intende rafforzare.

Rete tra associazioni

Proprio nel corso della serata di ieri, a cui hanno preso parte il presidente del Kiwanis Club di Gallarate Matteo Urrico, il governatore italiano del Kiwanis Franco Gagliardini, insieme al past presidente europeo Piero Grasso, è stato infatti ricordata  la serata benefica del prossimo 3 dicembre che la questura in collaborazione con gli Amici del Caffè Teatro ha organizzato lavorando anche a fianco di Kiwanis Gallarate e i Lions Sesto-Somma e Varese. Un’iniziativa all’insegna della comicità alle Ville Ponti di Varese dove si esibirà Leonardo Manera, con il ricavato della serata destinato alla cura delle malattie pediatriche croniche dei figli della polizia.
Un piccolo gesto che può fare molto, così come lo è, allo stesso modo, la giornata che Kiwanis Gallarate organizza in occasione del Natale con i ragazzi dell’associazione gallaratese Officina O25, che lavora a sostegno, tutela e protezione della crescita e dello sviluppo a favore di bambini, adolescenti e giovani del territorio, di età compresa tra gli 0 e i 25 anni appunto, caratterizzati da fragilità relazionale, cognitiva, neuropsichica e psicologica. Il tutto grazie a volontari, genitori, e la sensibilità di chi, come Kiwanis, sceglie di impegnarsi per garantire serenità e sorrisi ai bambini, futuro del mondo.

pepè kiwanis gallarate – MALPENSA24