Parabiago, travolto dal treno a 16 anni: si era sdraiato sui binari per scommessa

parabiago treno scommessa

PARABIAGO – Iniziano a definirsi i contorni del drammatico incidente ferroviario avvenuto poco dopo le 19 di ieri, martedì 20 novembre, e costato la vita a uno studente di 16 anni residente a San Giorgio su Legnano. Il giovane sarebbe morto per una scommessa. Un gioco che avrebbe coinvolto, su questo dettaglio però gli inquirenti stanno ancora lavorando, almeno una decina di giovanissimi tutti minorenni. Il pubblico ministero della procura di Busto Susanna Molteni affiderà l’incarico per l’autopsia sul cadavere dell’adolescente. Il fascicolo, che al momento vede quale atto dovuto il solo macchinista indagato per omicidio colposo (la posizione sarà molto probabilmente archiviata a breve), sarà quindi poi con ogni probabilità inviato alla procura dei minori di Milano vista l’età dei ragazzi coinvolti.

Una scommessa tra minorenni

Gli agenti della polizia ferroviaria già nella serata di ieri hanno ascoltato i ragazzi presenti. In particolare il ragazzino di soli 13 anni, trasportato in ospedale perché sotto shock, che sarebbe, se non il secondo protagonista, di certo il principale testimone di quanto accaduto. Stando alle prime informazioni il sedicenne sarebbe morto per una sfida. Un gioco, una scommessa a chi avrebbe resistito più a lungo sdraiato sui binari con il treno in avvicinamento. La vittima ieri avrebbe osato troppo, forse non calcolando con esattezza la velocità del convoglio 2154 di Trenitalia che partito da Milano Centrale e diretto a Domodossola lo ha travolto uccidendolo.

Forse non era la prima volta

Gli accertamenti in corso mirano a stabilire se possano essere imputabili delle responsabilità a terzi per la morte del giovane studente. Come detto il gruppetto identificato e sentito dagli inquirenti conta tutti ragazzi minorenni. Sempre stando ad alcune testimonianze, che dovranno però essere verificate, non era nemmeno la prima volta che dei giovanissimi (da capire se si trattasse sempre degli stessi o di un altro gruppo) si cimentavano in questa sorta di roulette russa che ieri ha avuto l’esito più drammatico e fatale. La morte del sedicenne ha profondamente scosso la comunità di San Giorgio, dove il ragazzino viveva con i genitori e i fratelli, e quella di Legnano. Il ragazzo era infatti uno studente dell’istituto Bernocchi: oggi i compagni del giovane hanno osservato un minuto di silenzio in sua memoria. «La scuola esprime cordoglio ed è vicina e solidale con la famiglia in questo difficile momento  – sono le parole della dirigente scolastica Annalisa Wagner – Cercheremo di aiutare i ragazzi a elaborare il lutto e di riflettere con loro. Con il tempo valuteremo eventuali altri momenti di raccoglimento. Oggi è una giornata molto triste».

parabiago treno scommessa – MALPENSA24