Chiude l’asilo di Quinzano, decisione dell’istituto comprensivo di Mornago

quinzano chiude asilo mornago

SUMIRAGO – Lo scorso autunno la paventata chiusura sembrava scongiurata, con proroga fino all’anno scolastico 2024/2025 compreso ma, già una volta giunto a conclusione quello 2023/2024 l’asilo di Quinzano San Pietro ha chiuso i battenti. In merito Mara Gorini, assessore alle Politiche educative di Sumirago, ha precisato: «la chiusura del punto di erogazione non è stata disposta dall’amministrazione comunale, ma dall’istituto comprensivo di Mornago», rimandando alla sua dirigente Gabriella Cicolini che però non ha rilasciato dichiarazioni nonostante diversi tentativi di contattarla via e-mail e telefono.

Scarsa quantità di iscritti e costi

L’ipotesi della chiusura dell’asilo, a causa della scarsa quantità di iscritti e dei costi, era finita al centro del dibattito cittadino con l’amministrazione comunale che aveva avviato a riguardo un “processo partecipato” con presidi, dirigenti dei plessi e genitori – «i dati emersi, a cui ci dobbiamo attenere, ci dicono che la direzione è questa. Nulla, comunque, sarà lasciato al caso: non vuole certo essere una decisione già presa, andremo nel senso di una condivisione della situazione per capire le esigenze di tutti» – che si era concluso, nonostante restassero «forti elementi di criticità sia rispetto al numero dei fruitori, sia in relazione alla sostenibilità economica del servizio» nel senso della continuità.

La convocazione della commissione socioeducativa

Schierate le minoranze contro la chiusura: Silvana Giamberini e Marilena Cunati, capogruppo e consigliere di Viviamo Sumirago, contattate dai genitori, li avevano incontrati in riunione chiedendo poi d’urgenza una commissione socioeducativa con la presenza del sindaco, dell’assessore alle finanze e dei componenti della commissione stessa per esporre la loro opposizione alla cessazione delle attività.
Dubbi espressi anche da Stefano Romano e Pasquale D’Alessio del gruppo Meloni – Noi Per Sumirago, concorde nel chiedere la convocazione della commissione ad hoc, non solo per «anteporre l’interesse e il benessere primario dei bambini a qualsiasi altro tipo di interesse, compreso quello economico» ma anche in senso contrario a «una politica di accentramento delle strutture scolastiche deleteria per il territorio».

quinzano chiude asilo mornago – MALPENSA24