Saronno, sedicenne minaccia di buttarsi da 12 metri: salvato dai carabinieri

tradate ubriaco investe ciclista

SARONNO – Si sporge dalla finestra della sa camera minacciando il suicidio: lo salvano i carabinieri. E’ accaduto giovedì 14 marzo a Saronno, quartiere Prealpi. Il ragazzino, 16 anni, affetto da autismo, si è seduto sul davanzale della finestra della casa in cui vive. In tutto un “salto” da 12 metri. Dondolando il ragazzino ha minacciato di gettarsi nel vuoto.

Stava per buttarsi da 12 metri

Lo ha salvato un abbraccio. Letteralmente. Lo ha salvato l’affetto di chi, ogni giorno, si mette al servizio degli altri, si mette in gioco per gli altri. Precisamente due carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Saronno. I primi ad arrivare sul posto quando tutti i soccorsi sono stati allertati dai famigliari del giovane. I due militari sono entrati nell’appartamento; il sedicenne ancora in bilico su quello strapiombo da vertigine. E hanno iniziato a parlare con lui. Sino a convincerlo a girarsi per abbracciarli. E in quell’abbraccio si è sciolto il sedicenne che, giratosi verso l’interno della stanza, è stato preso e accompagnato al sicuro nella sua camera da letto dai due carabinieri. Il giovane è stati affidato alle cure dei sanitari. Si trova ora in ospedale per accertamenti.

saronno sedicenne suicidio – MALPENSA24