Sciopero trasporto aereo, disagi limitati a Malpensa. 120 voli cancellati a Linate

chiusura linate malpensa

MALPENSA – Martedì nero per il trasporto aereo in Italia, a causa dello sciopero di 24 ore indetto per oggi 21 maggio dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Soltanto a Linate sono stati oltre 120 i voli cancellati da Alitalia, la cui crisi è una delle motivazioni principali dell’agitazione che riguarda piloti e assistenti di volo della compagnia insieme a Blu Air e Blu Panorama. Più contenuti, invece, i disagi all’aeroporto di Malpensa, dove sono stati una decina i voli Alitalia cancellati.

Fasce protette garantite

Situazione dei lavoratori e in generale la crisi di Alitalia sono state le motivazioni dell’agitazione di 24 ore voluta dai sindacati e che ha coinvolto non solo piloti e asssitenti di volo ma anche personale di terra delle compagnie, addetti all’handling, al catering e alle gestioni aeroportuali. Questa mattina deserta la zona partenze all’aeroporto di Milano Linate, con 120 voli di Alitalia cancellati – 300 quelli annullati complessivamente. Ad essere garantiti i voli intercontinentali in arrivo, e quelli con decollo schedulato fra le 18 e le 21.  Nelle scorse ore però Alitalia aveva avvisato i propri passeggeri anche attraverso il sito internet della compagnia, informando che sarebbero stati cancellati la metà dei voli sia internazionali che nazionali non solo per oggi 21 maggio ma anche nella serata di ieri 20 maggio e nella prima mattina di domani: disagi contenuti in parte perché i passeggeri sono stati raccolti nelle fasce protette.

Presidio di Ugl a Malpensa

Tutte le sigle sindacali chiedono a gran voce un piano industriale e di investimenti concreto per la sopravvivenza di Alitalia, con risposte entro il 15 giugno, quando scadrà il termine per l’assegnazione del quarto socio: «Siamo vicini alle lavoratrici e ai lavoratori del Trasporto Aereo – commenta Ugl Varese rispetto al presidio organizzato dall’Ugl Trasporto aereo a Malpensa nell’ambito dello sciopero generale di settore – Lo sciopero odierno, che vede l’Ugl protagonista è un passaggio ineluttabile in una situazione tanto complessa, da richiedere interventi governativi, finalmente fattivi e dirimenti. Il rilancio di Alitalia, il finanziamento del Fondo di Sostegno al Trasporto Aereo e politiche tendenti al superamento delle asimmetrie competitive che compromettono il settore sono passi necessari per il rilancio di un comparto trainante per il sistema Paese».

sciopero aereo malpensa alitalia – MALPENSA24