Calcinacci al cavalcavia di Sesto, Favaron: «Verrà subito messo in sicurezza»

sesto cavalcavia sopralluogo rete

SESTO CALENDE – Dopo la caduta di un calcinaccio che si è staccato dal cavalcavia Marchetti di Sesto Calende – senza provocare nessun danno, fortunatamente – l’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Buzzi si è attivata per fare dei sopralluoghi. Uno lo scorso venerdì, 26 marzo. E l’ultimo questa mattina, 29 marzo. Sul posto, insieme al primo cittadino, erano presenti anche il vicesindaco Edoardo Favaron, il comandante della polizia locale Monica Mastriani e il responsabile dell’ufficio tecnico Lavori Pubblici, Paolo Maiorano. «Vogliamo risolvere il problema nell’immediato», mette ora in chiaro Favaron. «E permettere agli studenti di andare a scuola in sicurezza». Nel frattempo, dal fronte della minoranza, Insieme per Sesto ribadisce la sua posizione. Come spiega il consigliere Roberto Caielli: «Dovevano pensarci tempo fa a una soluzione. Ricevo ancora varie segnalazioni da parte dei cittadini».

Una rete di sicurezza

L’obiettivo della squadra Buzzi, su indicazione dell’ingegnere incaricato, è «scrostare la parte soggetta al distacco». La prima ipotesi era di installare una rete per trattenere i pezzi di cemento, nell’eventualità si fossero staccati dalla struttura. «Ma non sarebbe stato abbastanza sicuro», spiega il vicesindaco. Intanto, «già domani mattina verranno posizionati i cartelloni che segnalano i lavori e nel tardo pomeriggio si procederà con l’intervento: vogliamo agire il prima possibile, entro questo lunedì deve essere pronto». E visto che il cavalcavia passa proprio sopra le Bassetti, il primo pensiero va proprio alla sicurezza degli alunni. «Quando i ragazzi rientreranno a scuola non devono correre nessun rischio». Da qui i provvedimenti presi per il momento. Da un lato, per «tutelare i pedoni» verrà consentito l’ingresso nell’area della scuola con le macchine. Considerando che gli alunni che hanno bisogno di sostegno stanno frequentando in presenza. E non è escluso che altre classi riprenderanno con le lezioni in aula, prossimamente. Dall’altro, per «evitare che si creino problemi alle auto» è stata emessa un’ordinanza che impone il divieto di sosta in quell’area. Almeno fino a quando il ponte non sarà più sicuro.

Agire subito

A dare l’allarme del calcinaccio caduto lo scorso giovedì è stato il gruppo di minoranza Insieme per Sesto. Citando un emendamento «già presentato», l’opposizione aveva messo in chiaro la sua posizione: «Non c’è altro tempo da perdere», dicevano. Ora, a fronte dei primi provvedimenti, Caielli ribadisce il punto di vista del gruppo. «Dovevano pensarci tempo fa. Ricevo ancora segnalazioni da parte di genitori e nonni che hanno i bambini che frequentano la scuola: sono preoccupati». Non ultimo, prosegue il consigliere, quella di stamattina. «Mi è arrivato un messaggio in cui dicevano di aver trovato un pezzo di cemento su una macchina». Un modo per ribadire, ancora una volta, il messaggio di agire in tempi brevi.

Un calcinaccio si stacca dal cavalcavia di Sesto. IxS: «Intervenire subito»

sesto cavalcavia sopralluogo rete – MALPENSA24