Uboldo, dopo l’arresto Oscaritoss non “canta” davanti al Gip

uboldo oscaritoss

UBOLDO – Oscaritoss Way tace davanti al gip. Oscar Scali, saronnese di 36 anni, fashion blogger e influencer molto noto nel mondo della trap e dell’hip-hop si è avvalso della facoltà di non rispondere in sede di interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari.

Parlano i galoppini

Il 36enne, che vanta collaborazioni di livello con Guè Pequeno, Vacca o Furia, era stato arrestato nella mattinata di venerdì 10 luglio insieme ai due fratelli di 29 anni (sono gemelli) con l’accusa di avere un ruolo apicale in un vasto giro di spaccio nel Saronnese e non solo con clienti giovanissimi, spesso minorenni. Secondo le risultanze dell’inchiesta coordinata dal pubblico ministero di Busto Nadia Calcaterra che ha visto in campo i carabinieri della compagnia di Saronno, il sodalizio aveva un volume d’affari che si aggirava intorno ai 30mila euro con vendita di cocaina, marijuana e hashish. Uno dei “galoppini” dei fratelli Scali ha asserito di aver acquistato 6 etti di hashish in due settimane «Per uso personale».

Un giro da 30mila euro

La circostanza è ovviamente non credibile, ma dà la dimensione dello smercio sul quale la banda poteva contare. Un gruppo definito, «Aggressivo» dagli inquirenti, che non esitava a minacciare e non soltanto i clienti. Uno di questi si era lamentato della qualità della droga acquistata ricevendo in cambio una coltellata a e un avvertimento: «Ti conviene tacere».

Uboldo, vendono droga ai ragazzini: in manette Oscaritoss e i suoi fratelli

uboldo oscaritoss arresto gip – MALPENSA24