Pienone a Varese per il Pgt. Galimberti: «Sviluppo e benessere per la città»

varese pgt sviluppo benessere

VARESEC’era il Salone Estense pieno questa sera, martedì 27 febbraio, ad assistere alla presentazione delle linee strategiche del nuovo Piano di governo del territorio di Varese. Ottima dunque la risposta della città al consiglio comunale aperto che ha anticipato quello “ufficiale” dedicato proprio al Pgt. Il primo importante momento di partecipazione ha avuto al centro un focus sulle idee emerse in questi primi mesi di lavoro verso lo strumento urbanistico che disegnerà il futuro di Varese.

Sviluppo e benessere

Il documento illustrato è il risultato del confronto tra le forze politiche e sociali, che insieme ai professionisti del Politecnico di Milano e dell’Università dell’Insubria, in questi mesi hanno redatto un documento che contiene i principali spunti su cui partire per costruire il nuovo Pgt della città. «Vogliamo estendere questa visione con un percorso di partecipazione – ha detto il sindaco Davide Galimberti (qui sotto l’intervista) – vista l’affluenza mi sembra che ci sia disponibilità da parte di tutti per dialogare per uno strumento urbanistico che guardi al futuro e sappia cogliere le sfide dello sviluppo e del benessere di questo territorio». A sottolineare l’invito alla partecipazione anche l’assessore alla rigenerazione urbana Andrea Civati, che ha presentato il sito varesefuturo.it, attivo da oggi, con cui i varesini potranno seguire le diverse fasi verso l’adozione del Pgt e partecipare attraverso tavoli di visione e incontri nei quartieri.


Cinque città, altrettante sfide

Al centro della serata l’intervento di Andrea Arcidiacono del Politecnico di Milano, con la presentazione delle strategie per le cinque diverse “città” individuate, ovvero le sfide per lo sviluppo di Varese su altrettanti maxitemi. La prima è “Varese città verde”: tra gli obiettivi rafforzare i percorsi di connessione tra i sistemi montagna e lago e valorizzare il sistema delle aree protette. Quindi Varese città inclusiva per l’abitare e il lavoro, a partire dalla valorizzazione del campus universitario dell’Insubria fino al sostegno all’offerta abitativa sociale e nuovi spazi aperti multifunzionali. C’è poi la città del turismo e della cultura, dai percorsi ciclopedonali e di mobilità lenta fino alla valorizzazione della Schiranna e di spazi culturali diffusi di quartiere. Quarto tema la Varese dello sport e del tempo libero, dalle grandi strutture sportive urbane a quelle più piccole rionali. Infine la città multicentrica, dal masterplan delle stazioni al trasporto pubblico locale fino alle nuove forme di mobilità. Sono seguite poi le riflessioni del sociologo Aldo Bonomi.

Il video completo della presentazione

varese pgt sviluppo benessere – MALPENSA24