Bianchi (Lega) contro Fiano (Pd) in difesa del sindaco Fagioli

bianchi politica sanità elezioni
Matteo Bianchi

“Credo che Emanuele Fiano (noto onorevole ‘provocatore’ PD), criticando il Sindaco di Saronno per l’ordinanza emanata sulle restrizioni alle attività commerciali ed ambulanti, abbia dimostrato ciò che un deputato NON deve fare in queste situazioni, cioè criticare un Sindaco che sta in prima linea a gestire l’emergenza e lavorare per il bene della propria Comunità. Un parlamentare, e lo dico da parlamentare ed ex Sindaco, può essere in prima linea, ma non sarà mai così in trincea come un Borgomastro”.

Così  Matteo Bianchi, Deputato della Lega ed ex Sindaco di Morazzone, che difende il Sindaco di Saronno Alessandro Fagioli dalle parole del Deputato Pd Emanuele Fiano.

“Per la gestione delle ordinanze c’è il Prefetto, non i deputati del PD – precisa l’onorevole Bianchi – oltretutto Alessandro Fagioli ha subito corretto e spiegato ciò che non voleva essere una ordinanza restrittiva ed allarmistica. Si può fare sempre meglio e si può anche essere interpretati malamente per un concetto scritto in maniera strumentalizzabile, ma se il deputato Fiano avesse avuto la concreta voglia di dare una mano, avrebbe agito tramite canali istituzionali anziché soffiare sulla polemica, che è evidentemente strumentale perché il Comune di Saronno va ad elezioni in primavera”.

“I sindaci, di qualsiasi colore politico, sanno bene che in certe situazioni viene prima la propria Comunità rispetto ad ogni interesse elettorale. Spiace constatare che Fiano non lo abbia compreso e si metta a fare propaganda in questa situazione emergenziale” conclude Bianchi.

bianchi fiano lega saronno – MALPENSA24