Brugnone e il rogo di Salvini: “La Lega di Busto pensi ai nostri giovani”

brugnone coronetti centrodestra busto

Pubblichiamo l’intervento che il consigliere comunale del Pd Massimo Brugnone ha inviato in merito al fantoccio di Matteo Salvini dato al rogo venerdì 12 ottobre.

«Nonostante quanto avvenuto  a Torino non c’entri nulla con Busto Arsizio, esponenti della Lega cittadini hanno voluto collegare l’episodio con quanto avvenuto in città, quando  i giovani padani avevano preparato per il rogo un fantoccio di Laura Boldrini (allora Presidente della Camera). E nel farlo accusano la sinistra, a loro dire “radical chic”, di esser rimasta in silenzio.

Nonostante non sia di Torino, nonostante non abbia alcun ruolo nel Pd nazionale, voglio dire ai cittadini di Busto Arsizio quanto siamo distanti da questi leghisti. E come sia giusto condannare chiunque metta al rogo le istituzioni, anche quando portano il nome di Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Nonostante le mie idee siano anni luci distanti dalle loro, il rispetto dei ruoli istituzionali viene sempre prima di tutto.

Invece che pensare agli studenti di Torino, la Lega Nord di Busto Arsizio farebbe bene a pensare ai nostri di studenti e giovani in generale. Le notizie di risse in città si sommano sempre di più e il livello di sicurezza – tanto sbandierato dalla destra cittadina – sembra molto lontano dai target che una città come la nostra merita».