Busto, Alberto Riva: «Non solo tavolini. Via la Tosap per imprese edili ed artigiani»

forza italia riva tariffe busto

BUSTO ARSIZIO – «Non ci sono solo i tavolini che occupano il suolo pubblico. Ma anche ponteggi e impalcature. Per questo chiedo che il pagamento della Tosap venga sospeso anche per gli edili e gli artigiani, categorie che, al pari dei commercianti, hanno pagato un dazio pesante per colpa della crisi sanitaria». A mettere sul tavolo di maggioranza la richiesta è Alberto Riva, referente e portavoce del gruppo civico Idee in Comune. Il quale precisa: «Come dice il nome del gruppo consigliare del quale faccio parte, la mia proposta è solo un’idea che metto in Comune».

Quella di Riva è una proposta bella e buona. Messa “in piazza” senza alcun spirito polemico nei confronti della maggioranza che il gruppo del resto sostiene. «Ho seguito l’ultimo consiglio comunale – spiega Riva – e non ho sentito alcun cenno riguardo la possibilità di togliere la Tosap anche ad altre categorie che occupano il suolo pubblico oltre a bar, ristoranti e commercianti. Ma avevo la linea internet con qualche problema quindi potrei anche sbagliarmi. Se la maggioranza ci ha già pensato meglio così, altrimenti chiedo che questa proposta venga adottata».

Insomma Riva chiede l’esenzione anche per il settore dell’edilizia: «Proviamo a pensare all’impresa che ha un ponteggio piazzato da mesi e per molto tempo non ha potuto lavorare per colpa del Covid. Credo che anche queste realtà abbiano avuto e hanno gli stessi problemi di altre categorie giustamente aiutate».

busto tosap edili artigiani riva – MALPENSA24