“Busto, la tua nuova città su misura”: al via la campagna per attrarre i milanesi

BUSTO ARSIZIO – «Venite a vivere e a investire a Busto. Si sta meglio che a Milano» lo afferma il sindaco Emanuele Antonelli, che insieme agli assessori Paola Magugliani, Laura Rogora e Giorgio Mariani, ha presentato la nuova campagna di comunicazione basata sul claim “Busto Arsizio, la tua nuova città su misura”. Dal 26 maggio sono iniziate le affissioni dei manifesti pubblicitari nella metropoli: i primi 270 sono apparsi nella zona nord-ovest di Milano. «A settembre ci sarà una seconda tornata di affissioni».

Le leve per l’attrazione

«A parte il sindaco, la città è proprio bella» ironizza Antonelli, dopo aver lanciato il video curato da ICMA per la regia di Matteo Colombo. «Puntiamo sulle leve di scuola, sport, collegamenti, cultura ed edilizia residenziale». L’obiettivo è attrarre nuovi residenti, nuove imprese e investimenti in città. «Qui i prezzi immobiliari sono cinque volte inferiori rispetto a certe zone di Milano». E i servizi, come rimarca Sergio Salerno di Anama (l’associazione degli agenti immobiliari) sono «più o meno gli stessi, con costi inferiori e una qualità della vita migliore». Insomma, «è il momento giusto per investire a Busto».

Il nuovo claim

«Un passaggio importante – continua Antonelli – dal primo hashtag #ilbellodivivereaBusto all’attuale claim “Busto Arsizio, la tua nuova città su misura”». Campagna curata dall’agenzia bustocca Chocolat Pubblicità che verrà implementata sul sito bustoeventi.it con la collaborazione di Alberto Tovaglieri e Marco Colnaghi. Un’iniziativa che parte da lontano, dal lavoro dell’assessore all’attrazione risorse Paola Magugliani con l’adesione al bando Attract di Regione Lombardia. «Grazie alle risorse regionali, abbiamo potuto dare una vetrina all’area delle Nord al Mipim di Cannes e abbiamo avviato azioni di detassazione per le startup. Per la campagna di marketing ci siamo ispirati a quanto fanno alcune città all’estero, puntando sugli investimenti residenziali e sulla voglia di vivere e investire a Busto. Una grossa operazione che non è un punto d’arrivo ma dev’essere un punto di partenza».

Urbanistica, cultura e sport

Qualcosa si sta già muovendo, come sottolinea l’assessore all’urbanistica Giorgio Mariani riferendosi agli investimenti in rampa di lancio all’area delle Nord (la residenza “senior living” di Domitys) e all’opportunità di riqualificazione dell’ex scalo merci delle FS, esempi del «rinascimento bustocco», mentre l’assessore allo sport e all’ambiente Laura Rogora ricorda le eccellenze sportive e le azioni in corso per rendere più vivibile il verde in città. L’assessore alla cultura Manuela Maffioli aggiunge che «la politica culturale promossa in questi anni ha puntato, in termini di offerta, sia sulla quantità che sulla qualità, sottraendo l’iniziativa culturale al cliché di intelligente impiego del tempo libero ed elevandola, facendola così percepire, a vera occasione di crescita, di arricchimento, di scoperta e approvvigionamento di nuovi saperi». E la campagna è un’iniziativa in linea con il programma “Invest in Varese” della Camera di Commercio di Varese: «Siamo certi che Busto proseguirà queste iniziative avviate – sottolinea Enrico Argentiero, responsabile marketing dell’ente camerale – è il comune che sta investendo di più su questa tematica anche in termini di partecipazione del personale nel percorso di formazione».

“Il bello di vivere a Busto” sbarca a Milano: cartelli pubblicitari per attrarre residenti

busto arsizio campagna pubblicitaria – MALPENSA24