Busto, Rogora: «Sospendere solo i mercati una decisione ingiusta per gli ambulanti»

rogora incidente coglionazzo busto

BUSTO ARSIZIO – «Sospendere solo l’attività dei mercati cittadini non avrebbe senso e sarebbe inutile se la chiusura, per prevenire i contagi di coronavirus, venisse imposta solo agli ambulanti». Chi parla è Massimo Rogora, non in veste di assessore, bensì di consigliere della Federazione italiana venditori ambulanti. E mette sul tavolo la questione non solo per Busto. E lo fa proprio mentre è aperto il dibattito sulle limitazioni imposte dall’ordinanza. «Che va letta e applicata con attenzione – dice Rogora – e mi auguro anche che il nostro sindaco, quando prenderà una decisione, tenga conto di una serie di dettagli non di secondaria importanza».

Rogora è chiaro: «Non sto dicendo che gli ambulanti non si atterranno alle decisioni delle istituzioni. Ci mancherebbe. Però è anche vero che quanto accaduto questa mattina (lunedì 24 febbraio) a Magenta non deve succedere altrove. Nessuno è stato avvertito per tempo e quindi gli ambulanti hanno saputo della sospensione solo una volta arrivati sul posto. Lì il mercato non si è tenuto. Ma a trecento metri c’è un supermercato. Che rimane aperto. Quindi? Qual è la differenza tra le due tipologie di attività?».

E Rogora mette sul piatto anche il caso dei centri commerciali: «Quanta gente va al mercato e quanta in un centro commerciale? Numericamente non c’è paragone. Se poi prendiamo anche i tempi di apertura come parametro i dubbi aumentano: i mercati durano 8 ore al giorno e sono all’aperto. I centri commerciali hanno orari più ampi e sono luoghi chiusi. Insomma, da stamattina il mio telefono sta esplodendo di chiamate per avere chiarimenti su come ci si deve comportare. Chi deve decidere quindi lo faccia senza leggere tra le righe l’ordinanza regionale. E soprattutto se il problema è lo svolgimento delle attività commerciali e si decide per la chiusura, questa dovrebbe essere estesa a tutti e non solo agli ambulanti».

Infine Rogora invita a riflettere anche sull’aspetto economico: «Impedire a un ambulante di svolgere la propria attività per lungo tempo significa mettere in ginocchio intere famiglie. Insomma serve freddezza, ma anche buon senso».

busto rogora mercati ambulanti coronavirus – MALPENSA24