Casorate, treno fermato a bottigliate: identificati tre giovani. Multe e denunce

casorate treno bottigliate

CASORATE SEMPIONE – Lancio di bottiglie sui binari a Casorate Sempione: identificati i tre giovani protagonisti del litigio tra ubriachi. Adesso costerà loro, certamente, un multa per violazione delle normative anti Covid 19, visto che erano a spasso oltre il limite del coprifuoco. Ma potrebbe avere ripercussioni anche più pesanti per il lanciatore 22enne che a bottigliate ha fermato un treno, anche se soltanto per pochi minuti.

Multe e denunce

Il fatto è noto: poco dopo le 22 di sabato 14 novembre il gruppetto di ventenni si era messo a litigare, complice l’alcol, vicino alla massicciata che in via Como protegge i binari. Uno dei tre ha avuto la bella pensata di lanciare degli oggetti, molto probabilmente delle bottiglie, sui binari mentre era in transito un convoglio. Il macchinista, che nel buio ha temuto – sentiti i colpi – di aver investito qualcuno, ha fermato il treno e allertato carabinieri, polfer, vigili del fuoco e ambulanze. Uno stop durato pochi minuti che ha visto un giovane di 22 anni finire in ospedale, ma non per l’impatto con il treno bensì a causa di alcol e freddo. Tutti saranno multati per aver violato le normative anti Covid. Chi ha lanciato le bottiglie, causando il fermo del convoglio, seppur limitato, rischia una denuncia per interruzione di pubblico servizio. 

Casorate, lancio di bottiglie sui binari: treno fermo. Giovani ubriachi nei guai

casorate treno bottigliate multe – MALPENSA24