Castellanza, vandali al Provasi: danni ingenti. Ma la Castellanzese non si ferma

castellanza vandali provasi castellanzese

CASTELLANZA –  Vandali allo stadio Provasi di Castellanza: partita spostata al centro sportivo di via Bellini. I teppisti hanno colpito nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo. Di certo la Castellanzese Calcio 1921 non si arrende: e questo pomeriggio i giocatori sono scesi comunque in campo. Resta la rabbia per un gesto tanto stupido, così come è già accaduto settimana scorsa a Olgiate Olona.

Spogliatoi imbrattati e porte sezionate

«Quello che non avremmo mai voluto raccontarvi. Quello che non avremmo mai dovuto raccontarvi. Nella notte tra sabato 30 marzo e domenica 31 marzo, mentre l’Italia calcistica e non si apprestava a spostare in avanti gli orologi di un’ora – si legge nella nota ufficiale della società – E i tifosi della Castellanzese si preparavano ad un’altra domenica di grande calcio, un gruppo di sconsiderati ha fatto irruzione allo stadio comunale Giovanni Provasi di via Cadorna». La conta dei danni è ancora in corso, di certo i vandali non hanno risparmiato nulla. «Spogliatoi imbrattati, pali delle porte sezionati. Questa l’opera di vandalismo che ha subito il nostro fiore all’occhiello – continua il comunicato – Uno stadio invidiato da tutta la categoria per organizzazione e qualità della struttura sempre in condizioni eccellenti per disputare le partite interne della capolista del campionato di Eccellenza. La casa della Castellanzese che proprio questa notte è stato rovinato, senza nemmeno chiedere il permesso di entrare». Di certo gli incivili non fermeranno la voglia di vincere della società:  «In attesa di fare chiarezza sul caso, la Castellanzese non si ferma. Scenderemo in campo nonostante tutto».

castellanza vandali stadio provasi – MALPENSA24