Va in pensione dopo 40 anni in Comune. Golasecca ringrazia Luigia Borghi

golasecca luigia borghi pensione

GOLASECCA – Un pezzo di storia del Comune di Golasecca è andato in pensione. Dopo quarant’anni di servizio, Luigia Borghi ha lasciato, il 31 luglio, il suo incarico di responsabile all’ufficio segreteria, tributi, anagrafe e stato civile. Lo rende noto il sindaco Claudio Ventimiglia, con un comunicato firmato anche da tutta l’amministrazione per ringraziare la dipendente comunale.

Anni di prezioso lavoro

Originaria di Golasecca, Luigia Borghi viene adottata da Sesto dopo il matrimonio. «La funzionaria ha dimostrato negli anni grande capacità e professionalità, diventando un punto di riferimento per tutti gli amministratori che si sono succeduti», scrivono i vertici comunali nella comunicazione. «Da Aldo Pandin a Mirto Bullo, da Giuseppe Tovaglieri e Maria Maddalena Reggio e ora a Claudio Ventimiglia». Dopo tanto tempo al servizio della comunità, Borghi può essere considerata «una vera e propria memoria storica del Comune, depositaria degli avvenimenti del passato, un aiuto prezioso per risolvere i problemi del presente e valido supporto per valutare e indirizzare scelte future». E concludono con un ringraziamento: «La ringraziamo per la dedizione al lavoro dimostrato e per il contributo che ha dato al comune di Golasecca in tutti questi anni di lavoro».

Golasecca non dimentica Salin. La sua casa sarà la nuova sede della banda

golasecca luigia borghi pensione – MALPENSA24