Gallarate, i sinti di nuovo in piazza: «Vogliamo una soluzione»

Gallarate appello sinti prefetto

GALLARATE – I sinti di Gallarate non sono spariti e aspettano ancora una soluzione dopo essere stati sgomberati, lo scorso novembre, dal campo di via Lazzaretto: per questo torneranno a manifestare partendo proprio dal vecchio campo, per arrivare davanti a palazzo Borghi. Il corteo si terrà il prossimo sabato 22 giugno: con le famiglie sinti ci saranno anche Dijana Pavlovic e il movimento Kethane.

A sette mesi dallo sgombero alcune delle famiglie sinti si trovano nelle case popolari, ma «dovremo lasciarle fra il 7 e il 30 settembre», spiegano. «Manifestiamo per far vedere che non siamo spariti, e che ci aspettiamo una soluzione». Chi non ha avuto un alloggio vive in camper e roulotte sparse per Gallarate, e alcuni si sono spostati fuori città. Quello che la maggior parte di loro chiede, nel rispetto della loro cultura, «è un altro campo, per vivere secondo le nostre tradizioni, pur rispettando le regole». La manifestazione, che partirà alle 14 da via Lazzaretto, si snoderà per la periferia nord di Gallarate fino al municipio, tra musica, balli e canti: «In modo tranquillo, come abbiamo mostrato di essere per tutto questo tempo: semplici famiglie, gallaratesi come tutti».

LEGGI ANCHE:

sinti gallarate sgombero manifestazione – MALPENSA24