Giochi, musical e fiera del vino: i progetti del bilancio partecipativo di Rescaldina

rescaldina bambini consiglio

RESCALDINA – Il bilancio partecipativo 2022 di Rescaldina è arrivato alla fase finale. Fino a mercoledì 25 maggio tutti i bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni per le loro serie di idee, oltre ai cittadini dai 15 anni che risiedono a Rescaldina o hanno un interesse sul territorio, possono decidere come spendere la quota complessiva di 60.000 euro stanziata dal Comune nel bilancio 2022 negli ambiti previsti: arredo urbano, edilizia scolastica, impianti sportivi e culturali, iniziative sportive e culturali. Sarà possibile votare mediante scheda cartacea – da scaricare, compilare con tutte le informazioni richieste (pena l’annullamento del voto) e depositare nelle urne nei punti stabiliti – e mediante la scheda online. Tutte le informazioni e i materiali sono disponibili sul portale del bilancio partecipativo.

Si può votare l’idea preferita fino al 25 maggio

I progetti ammessi al voto sono divisi in tre categorie.

Opere pubbliche: investimenti (sezione bambini), budget 22.500 euro. Tre i progetti ammessi, fra cui votare il preferito. “Vita da ginnasta”: installazione di attrezzi usati per la ginnastica artistica al parchetto di via Dante Alighieri (spesa prevista: 22.500 euro); un’area cani, con l’installazione di specifiche attrezzature ludiche e ginniche nell’area cani in prossimità del Bosco della Pace (3.000 euro); “Skatepark Rescaldina”: riqualificazione ed eventuale ampliamento dell’area skate del parco di via Nenni (22.500 euro).

Opere pubbliche: investimenti (sezione adulti), budget 22.500 euro. Sei progetti ammessi. “Teniamo pulite le nostre strade”: installazione di nuovi cestini, soprattutto nelle strade più periferiche, con l’obiettivo di rendere Rescaldina più pulita (spesa prevista: 6.500 euro); “Giochiamo scientificamente”: installazione nell’area di via De Gasperi, in prossimità del labirinto di siepi, di attrezzature/giochi ludico-scientifici (22.500 euro); “Family Park”: riqualificazione del parco di via Monte Grappa, mediante la sostituzione di alcuni giochi (22.500 euro); “La terra nelle nostre mani: un orto didattico per i bambini”: realizzazione di un orto didattico e riqualificazione del giardino della scuola materna “Don Pozzi” (22.500 euro); “Bicibus e sicurezza in bicicletta”: installazione di cartelli per segnalare il percorso “bicibus” e fornitura di carretti porta zaini (3.000 euro); riqualificazione del parco di via Nenni e dell’area skate esistente (22.500 euro).

Interventi: spese correnti, budget 15.000 euro. Anche qui, sono 6 i progetti da votare. “Rescaldina… in cantina”: organizzazione di una “Fiera del vino” con stand di cantine vinicole della zona e non, con la degustazione dei vari vini dalle stesse prodotti. La realizzazione del progetto potrebbe coinvolgere Pro Loco, commercianti e appassionati, con l’obiettivo di migliorare e sponsorizzare il commercio a Rescaldina e creare occasioni di aggregazione in paese (3.000 euro). “A scuola di musical”: realizzazione e messa in scena di un musical, con la collaborazione di insegnanti qualificati di canto, ballo e recitazione; il corso (con durata di 4/6 mesi) prevede il coinvolgimento dei ragazzi (età 15/20 anni) anche nelle attività di progettazione e creazione degli elementi scenografici e dei costumi (12.000 euro). “La famiglia alla domenica”: organizzazione di proiezioni di film/cartoni animati e spettacoli teatrali per famiglie, adatti anche a bambini piccoli, da realizzarsi di domenica o nel fine settimana (3.000 euro). “Ricette nella nostra storia”: creazione di un libro di ricette di una volta, tramandate dalle nostre nonne, anche di regioni e Paesi diversi e storie legate alle ricette o al modo in cui venivano realizzate o consumate, con il fine di creare un mix di storia, cultura di altri tempi, tradizioni e gastronomia da recuperare e tramandare (2.000 euro). “Mobilità sostenibile a Rescaldina-3.a edizione”: organizzazione di laboratori per bambini, genitori e terza età, incontri di formazione e di educazione stradale, uscite sul territorio e su percorsi guidati, corredati da mappe e materiale storico e informativo sulle vie del paese, oltre alla realizzazione di una festa o fiera finale (5.000 euro). “Arte a Natale e in primavera”: allestimento di decorazioni lungo le vie del commercio, le piazze e le strade (raggiungendo anche gli esercizi commerciali più isolati), con installazioni artistiche sospese, nel periodo di Natale e nel periodo del mese primaverile (mesi di marzo-aprile-15.000 euro).

LEGGI ANCHE:

rescaldina bilancio partecipativo bambini – MALPENSA24