La Pro Patria fa la storia all’Arena Garibaldi. Espugnata Pisa: 0-2

rosso albisola pro patria

PISA – Nella diciottesima giornata di campionato del girone A di serie C, la Pro Patria compie un’altra grandissima impresa, andando ad espugnare – dopo i blitz al “Piola” di Novara e al “Gastaldi” di Chiavari – anche l’Arena Garibaldi di Pisa, dove i tigrotti non erano mai riusciti a vincere nella loro storia. Ad infrangere il tabù nerazzurro le reti di Santana, a segno al 29′ su rigore nel giorno del suo 37esimo compleanno, e Mora, autore al 48′ di un autentico eurogol. Uno 0-2 che proietta la squadra di Javorcic, al settimo risultato utile consecutivo, nelle zone nobili della classifica, in vista del boxing day di mercoledì 26 dicembre allo Speroni (ore 14.30) contro il Cuneo.

Terminal

0-1 (29′) – Su un penalty assegnato per un tocco di mano in area del pisano Zammarini (colpo di testa di Battistini sul primo angolo a favore dei tigrotti), Santana si presenta sul dischetto: il portiere Gori intuisce l’angolo, ma l’esecuzione dell’argentino della Pro è talmente perfetta da toccare il palo ed entrare in porta.

0-2 (48′) – Autentica magia di Mora: il numero 20 della Pro supera Buschiazzo (graziato nel primo tempo da un cartellino rosso sacrosanto proprio su Mora) con un pallonetto e poi batte il portiere Gori con una spettacolare conclusione d’esterno destro che si infila nell’angolino della porta pisana. E il raddoppio bustocco che la Pro sarà bravissima a gestire ed amministrare fino al triplice fischio finale, grazie anche ai cambi di Javorcic.

Check in

Un pullman, un pulmino e diverse macchinate carichi di cuore e passione. I quasi 100 tifosi biancoblù che hanno raggiunto l’Arena Garibaldi di Pisa per sostenere i tigrotti in questa delicata trasferta in Toscana, meritano un grandissimo plauso. Il loro sconfinato amore è stato celebrato da una vittoria, la prima all’Arena Garibaldi, che verrà ricordata a lungo, anche per l’eurogol di Mora. Una vittoria di tenacia, degna del fotografo bustocco e biancoblù Giovanni Garavaglia: la malattia l’ha messo a dura prova, ma Gio ha lottato fino all’ultimo da vero tigrotto, seguendo la sua Pro a dispetto di ogni avversità. Ai calciatori, tecnici e dirigenti della Pro, unitisi fin dalle prime ore della mattina nel cordoglio di tutta la Busto sportiva e non, Giovanni ha lasciato un grande insegnamento. E questo storico successo della Pro all’Arena ha una dedica e una sigla: GioGara.

Check out

Gli anni passano per tutti, anche per i campioni! Nel giorno del suo 37esimo compleanno (festeggiato con tanto di gol), Mario Alberto Santana – un fuoriclasse di poche parole ma dai grandi esempi (per lui ha sempre parlato il campo e parlerà ancora…) – ha tagliato un altro grande traguardo, dimostrando come una condotta da professionista, dentro e fuori, possa far fermare, o quantomeno rallentare, anche il tempo. E pensare che, prima di accettare la proposta della Pro Patria grazie all’amico bustocco ai tempi del Palermo Michele Ferri, Marito (nella foto d’apertura immortalato proprio da Giovanni Garavaglia) stava pensando di appendere definitivamente le scarpette al chiodo. E per stavolta ci limitiamo a festeggiare un campione, sorvolando sull’assurda decisione dell’arbitro Cascone in occasione del fallo di espulsione di Buschiazzo su Mora: un episodio che avrebbe permesso alla Pro di giocare più di un tempo in superiorità numerica

Boarding

Pisa-Pro Patria: 0-2 (0-1)
Reti: 29′ p.t. Rig. Santana, 3′ s.t. Mora.
PISA (3-5-2): 1 Gori; 4 Buschiazzo (8′ s.t. 2 Birindelli), 6 Masi, 13 Meroni; 5 Zammarini (8′ s.t. 11 Cuppone), 30 De Vitis, 27 Gucher (17′ s.t. 14 Marin), 10 Di Quinzio, 23 Lisi; 31 Marconi (8′ s.t. 26 Masucci), 9 Moscardelli. A disposizione: 12 D’Egidio, 22 Cardelli, 3 Brignani, 7 Cernigoi, 24 Maffei. Allenatore: D’Angelo
PRO PATRIA (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 15 Boffelli; 20 Mora, 16 Fietta, 14 Bertoni (28′ s.t. 13 Gazo), 23 Ghioldi (18′ s.t. 24 Pedone), 25 Sane (1′ s.t. 3 Galli); 11 Santana (40′ s.t. 18 Lombardoni), 17 Mastroianni (28′ s.t. 9 Gucci). A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 8 Disabato, 10 Le Noci. Allenatore: Javorcic.
ARBITRO: Mario Cascone della Sezione di Nocera Inferiore (Alessandro Ritondale della Sezione de L’Aquila e Michele Pizzi della Sezione di Termoli).

From to… boxing day

Natale con i tuoi, Santo Stefano con la Pro. Il campionato di serie C non conosce sosta: mercoledì 26 dicembre (ore 14.30) i biancoblù di Javorcic ricevono al “Carlo Speroni” di Busto Arsizio la visita del Cuneo, per il primo boxing day della storia tigrotta.

pro patria arena garibaldi pisa – MALPENSA24