Legnano, procede il lavoro delle commissioni consiliari sulla legalità

legnano comune crisi consiglio

LEGNANO – La “strana” amministrazione comunale di Legnano prosegue il suo lavoro. Con mezzo Consiglio dimessosi, un sindaco e due assessori agli arresti, un assessore passato ad amministrare un altro Comune (Maira Cacucci di Fratelli d’Italia, entrata in giunta a Rozzano con le deleghe all’istruzione, al commercio e alle attività produttive) e i rimanenti assessori sospesi e sostituiti da un commissario pro tempore, sono state convocate in seduta congiunta a Palazzo Malinverni per domani, giovedì 4 luglio, le commissioni consiliari permanenti “Legalità e sicurezza, Polizia locale” e “Lavoro, attività economiche e produttive, società partecipate”. La convocazione delle due commissioni segue l’ultimo Consiglio comunale della scorsa settimana.

Da approvare i regolamenti su assistenti civici, sagre e fiere

La commissione Lavoro dovrà procedere ad approvare il regolamento comunale delle sagre e fiere, mentre fra gli argomenti all’ordine del giorno della commissione Legalità figura l’approvazione del regolamento di disciplina degli assistenti civici. Quest’ultimo regolamento si inserisce nell’ambito delle politiche per la sicurezza urbana e disciplina l’attività dei volontari riconosciuti formalmente “assistenti civici” che fanno parte di associazioni di volontariato. Essi collaboreranno con la Polizia locale al fine di realizzare una presenza attiva sul territorio, concretizzando l’approccio “integrato” in tema di sicurezza urbana. L’accordo per la promozione della “sicurezza integrata” firmato nel 2017 tra ministero dell’Interno, Regione Lombardia e ANCI Lombardia ha come obiettivo patti locali per la sicurezza che favoriscano lo sviluppo di azioni coordinate e condivise volte a prevenire e reprimere la diffusione di fenomeni illeciti e di devianza sociale e a promuovere la legalità.

legnano comune crisi consiglio – malpensa24