Malpensa, lotta ai parcheggi abusivi e tariffe agevolate sulla Mi-To

chiusura linate malpensa

MALPENSA – Più parcheggi e controlli da parte delle forze dell’ordine per contrastare l’abusivismo attorno a Malpensa, insieme a tariffe vantaggiose e sconti sul pedaggio per alleggerire il traffico di A8 e 336. Con la collaborazione della Polizia Municipale di Milano a sostegno degli agenti di Lonate Pozzolo-Ferno: buone notizie dalla runione dei sindaci del Cuv che oggi 13 marzo hanno incontrato il prefetto Enrico Ricci insieme a Sea e alle forze dell’ordine per affrontare l’emergenza della prossima chiusura di Linate. «Un atteggiamento positivo e propositivo – ha commentato Nadia Rosa, attualmente al vertice del Cuv – stiamo cercando insieme di ridurre i disagi che vivremo sui nostri territori».

Guerra all’abusivismo

Tutti i rappresentanti dei nove Comuni del Cuv (esclusa Samarate) erano oggi presenti a Villa Recalcati per discutere con il prefetto Ricci delle misure da adottare per gestire al meglio il trasferimento di Linate nell’aeroporto di Malpensa la prossima estate. Rispetto alla questione posteggi, dopo l’ufficialità per il progetto che vedrà sorgere un nuovo parcheggio all’ex cava Nidoli, è stato ribadito oggi da Sea il proprio impegno a consegnare duemila posti per quest’estate «a costo di lavorare a ritmi serratissimi»; per fine anno probabilmente ne arriveranno anche altri, ma l’importante è arrivare pronti alla chiusura di Linate. L’obiettivo è anche quello di proporre tariffe vantaggiose per incentivare la scelta dei parcheggi dello scalo rispetto a quelli abusivi, altra grande criticità dei Comuni del sedime. Proprio per far scomparire tutti quei problemi che si aggravano soprattutto in estate con conseguenze ormai da cinque anni sotto gli occhi di tutti: disastri ambientali, disservizi, lavoro nero, disagi per i passeggeri. Spiega sempre Nadia Rosa che in questa direzione saranno incentivati i controlli da parte dei carabinieri: «si sta inoltre pensando di ridurre il corso dei parcheggi, almeno per la prima ora, per evitare gli ingorghi nell’area 10 minuti ed evitare le soste temporeanee in superstrada.

Alleggerire A8 e 336

Quello della viabilità è stato l’altro capitolo caldo dell’incontro con il prefetto Ricci: dovrebbe essere possibile un’intesa tra Sea e l’azienda Telepass per far sì che,a chi percorre la A4 per arrivare in aeroporto e parcheggi all’interno dello scalo, venga restituito il pedaggio dell’autostrada. Una misura questa, sicuramente temporeanea, con cui alleggerire il traffico sulla 336 e l’A8.

Intesa con Milano

La prossima stagione estiva sarà in ogni senso bollente specialmente per la Polizia Locale di Lonate Pozzolo e Ferno, la cui competenza ricade anche sull’aeroporto di Malpensa. Per sostenere il carico di lavoro degli agenti, i due Comuni dell’Unione sono in contatto con la Polizia Locale di Milano per avere un supporto: la prossima settimana ci sarà un incontro tra i due comandanti. Oggi il prefetto Ricci si è detto disposto a dialogare con il prefetto di Milano per accelerare l’accordo «e capire in quali forme giuridiche concludere la collaborazione».

Impegno di Sea

In sintesi il prefetto Ricci ha ribadito, specialmente a Sea, l’importanza di una campagna informativa rivolta ai viaggiatori, soprattutto al fine di incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi all’auto per raggiungere l’aeroporto. All’interno dello stesso scalo, Sea ha inoltre disposto la presenza di “facilitatori”, figure informative che saranno di supporto ai passeggeri per raggiungere i parcheggi, o gli accessi alle partenze piuttosto che alle uscite. «Sarà un’estate difficile, e la prima settimana di agosto particolarmente impegnativa, considerato il piano di volo presentato da Sea – ha concluso Nadia Rosa – ma oggi c’era l’atteggiamento giusto per affrontare al meglio i disagi che avremo».

LEGGI ANCHE:

sea cuv malpensa – MALPENSA24