Nel canneto “rispunta” il laghetto al parco “La Fornace” di Albizzate

albizzate parco la fornace

ALBIZZATE – Tra la vegetazione selvaggia rispunta il laghetto di Albizzate, specchio d’acqua che caratterizza il parco “La Fornace”. E’ il risultato dell’intervento di manutenzione straordinaria da 20mila euro in corso dallo scorso lunedì per il taglio e la rimozione di alberi caduti e di piante infestanti.

La salvaguardia dei rospi

L’intervento era già stato definito lo scorso dicembre, ma gli operai sono potuti intervenire soltanto ora, a vegetazione ferma e per la salvaguardia dei rospi. Questo perché “La Fornace” non è soltanto un luogo di ritrovo per gli albizzatesi, ma anche un patrimonio naturalistico con un ecosistema da preservare. I lavori dovrebbero terminare entro l’inizio di settimana prossima, riconsegnando il parco in ordine alle tante persone che lo frequentano ogni giorno anche durante il periodo invernale.

La riqualificazione

L’amministrazione comunale – presente ieri sul posto per un sopralluogo con il sindaco Mirko Zorzo e il consigliere delegato all’Ambiente Alessio Pozzi, crede molto nelle potenzialità del parco e del campo sportivo adiacente. Lo dimostrano gli interventi portati a termine negli ultimi anni: la nuova tensostruttura e la tribunetta, il rifacimento della pista d’atletica e del campo da basket, il chiosco, la creazione dell’area barbecue e la sistemazione dei giochi vandalizzati. In calendario entro la fine del 2020 c’è ancora il taglio della siepe che delimita l’area.

Danni per 900 euro al parco di Albizzate. Vandali presi, il sindaco: «Ora paghino»

albizzate parco la fornace – MALPENSA24