La OJM vince una maratona infinita. Dopo 50′ battuta la Vanoli Cremona (110-105)

Openjobmetis Varese Campionato Cremona
Esulta la Openjobmetis. C'è luce in fondo al tunnel

VARESE – Nella diciannovesima giornata del campionato di serie A-1, la Openjobmetis Varese ospita alla Enerxenia Arena la Vanoli Cremona di coach Paolo Galbiati. La Bulleri-band vince una partita infinita, pesantissima in chiave-salvezza visti anche i risultati delle dirette concorrenti.

Gli assenti

Tutti abili e arruolati gli 11 professionisti sotto contratto con la Openjobmetis. In tribuna ci va il nuovo acquisto John Egbunu, evidentemente ritenuto non ancora pronto per la partita da coach Massimo Bulleri. Nelle fila della Vanoli Cremona è a referto l’infortunato TJ Williams, che, seppur su una gamba sola, stringe i denti in un match così importante per la salvezza.

Inside the match

Inizio dalle polveri bagnate in casa Openjobmetis: poche idee e molto confuse (3-11 al 5’). Al primo giro di cambi le cose incominciano ad andare decisamente meglio, con Beane e Jakovics elettrici (15-11 al 8’ e parziale di 12-0, 21-18 al 10’). L’asse Douglas-Scola marchia a fuoco l’inizio del secondo periodo (28-19 al 12’): El General (15 punti alla pausa) è on fire in coppia con Morse e l’ex Knicks è presentissimo sui due lati del campo, ma qualche passaggio a vuoto in difesa determina il rientro ospiti (33-34 al 15’). Una tripletta da oltre l’arco di Scola e Beane (43-34 al 17’) allunga il solco, prontamente ricucito dal duo Hommes-Poeta, che rimette la freccia per la Vanoli alla pausa lunga (48-49, con 15 punti dell’americano). La partita prosegue ad elastico, con Varese che prova sempre a scappare, ma Cremona ha la capacità di riaccendersi in un amen e di ricucire ogni volta (67-64 al 30’).

In the zone

Finale stile lotta nel fango : tantissimi errori e lotta a corpo libero su ogni pallone (78-75 al 35’). Jakovics imbuca la tripla del 81-75 al 34’, ma la Vanoli non muore mai (81-81 al 38’). Segna Douglas, Jakovics e Scola non mettono i canestri-partita, Douglas fa 0/2 dalla lunetta, Cournooh punisce invece da oltre l’arco (85-87 con 5” da giocare), ma sull’errore ancora di Douglas è Strautins a raccattare dalla spazzatura il rimbalzo offensivo per il canestro a fil di sirena che manda le squadra all’overtime (87-87 al 40’). Il primo supplementare fila a suon di triple da entrambe le parti, escono per falli Hommes e Mian, la Openjobmetis ha la palla per vincerla, ma spreca ancora l’ultimo attacco (95-95 al 45′). Beane segna la tripla che inaugura il secondo supplementare di fronte ad un magistrale Peppe Poeta (30 punti), Morse si fa uccellare con un fallo antisportivo che però non produce danni, Scola in lunetta ricuce (100-100): finale tutto sui nervi, sulla tensione e sugli errori. Beane segna ancora la bomba, El General mette il punto esclamativo (107-102), Palmi imbuca ancora dai 6,75, Beane segna un solo libero (9 punti nel secondo supplementare) e Scola chiude dalla linea carità un match infinito.

Mix Zone – coach Massimo Bulleri

MVP OJM

Luis Scola? Diciamo Anthony Beane: per lui 27 punti con 10/18 dal campo e 2/4 ai liberi. E tutti i punti decisivi (9) nel secondo overtime. Certo che anche El General (tripla doppia sfiorata, con 30 punti, 10 rimbalzi e 9 falli subiti) e Toney Douglas (17 punti, 10 rimbalzi, 4 assist ed altrettanti falli subiti) hanno risposto presente, da veterani quali sono. E un monumento equestre va fatto a Strautins, che ha tenuto viva a fil di sirena una partita già morta per la Openjobmetis

Rating

Ruzzier 6,5, Douglas 7, Strautins 7, De Vico 6, Scola 8; Jakovics 7, Beane 8, Ferrero 6, Morse 6. Coach Bulleri 6,5.

STATS

La Openjobmetis vince la battaglia a rimbalzo (64-46, 10 per Douglas e Scola, 8 per Ruzzier e Strautins) e sul campo, nonostante il saldo negativo tra palle perse (11) e palle recuperate (3).

Classifica in chiave-salvezza

Openjobmetis (2 partite ancora da recuperare) e Cantù 10, Cremona, Trento e Fortitudo Bologna 12

Match report

Openjobmetis Varese-Vanoli Cremona: 110-105 d.2t.s.

(21-18; 48-49; 67-64; 87-87; 95-95)

OPENJOBMETIS VARESE: Ruzzier 5, Douglas 17, Strautins 6, De Vico 2, Scola 30; De Nicolao n.e., Jakovics 13, Beane 27, Ferrero 4, Morse 6, Virginio n.e., Van Velsen n.e.. Coach Bulleri.

VANOLI CREMONA: Williams TJ 4, Cournooh 15, Mian 13, Hommes 22, Williams 11; Poeta 30, Trunic n.e., Palmi 10, Lee, Donda n.e. Coach Galbiati.

Next match

Secondo il calendario predisposto dalla Lega Basket Serie A, la Openjobmetis tornerà in campo mercoledì 10 febbraio al PalaLeonessa contro la Germani Brescia (palla a due alle ore 20, diretta tv su Eurosport Player) per il recupero della sedicesima giornata di campionato. Nell’anticipo di oggi Brescia ha espugnato il campo di Trieste, la Fortitudo ha perso in casa contro SassariTrento è scivolata in casa contro Pesaro e Cantù ha alzato bandiera bianca a Venezia. I risultati sembrano giocare per Varese

La OJM cerca il bis con Cremona. Presentato John Egbunu (“non vedo l’ora di giocare”)

Openjobmetis Varese Campionato Cremona – MALPENSA24