Pedemontana, il Pd mette alle strette la Regione: “Basta promesse”

pedemontana pd mozione

MILANO – Pedemontana: il presidente della Regione, Attilio Fontana, dichiara:  “Finiremo noi la nuova autostrada, anche senza il sostegno del Governo”. Presa di posizone inequivocabile, che si scontra con quella del ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, contrario a investire denaro pubblico per completare l’autostrada. Scontato sottolineare che Lega e penstastellati, i partiti di Fontana e Toninelli, sono alleati a Roma. Questione apertissima, dunque, che il Partito democratico, attraverso in consiglieri regionali Samuele Astuti (è il segretario dem del Varesotto) e Angelo pedemontana pd regionepedemontana pd regioneOrsenigo, affronta con una mozione all’assemblea del Pirellone, obbligando di fatto centrodestra e Cinque Stelle ad assumere decisioni ufficiali in merito.
“Bene la volontà del Presidente Fontana di voler completare la Pedemontana anche senza l’aiuto del Governo, ma con risorse proprie o di privati -scrivono Astuti e Orsenigo in un comunicato – .Tuttavia, visto che non vorremo che fosse come la promessa, poi disattesa, della gratuita dei pedaggi per le tangenziali di Como e Varese, chiederemo un impegno concreto e preciso”.

La mozione dem

Per questo “il Pd depositerà una mozione per portare all’attenzione del consiglio regionale la questione: vedremo se le forze di maggioranza del Governo centrale presenti nella nostra assemblea, saranno in grado di uscire dal cortocircuito che si crea continuamente tra le dichiarazioni dei Ministri e le esigenze concrete del territorio”, continuano i consiglieri dem.
“Sarà l’occasione perché il consiglio dia un indirizzo chiaro sul completamento della Pedemontana e sul secondo lotto delle tangenziali di Como e Varese”, concludono Astuti e Orsenigo, ricordando che “il Governo di centrosinistra ha fatto la sua parte per i finanziamenti pubblici. Ora spetta alla Regione indicare come si conclude l’opera”.

Pedemontana pd mozione – MALPENSA24