Varese, 3 aggressioni in 3 giorni: individuato il molestatore

squadra mobile

VARESE – Aveva colpito tre volte in tre giorni, l’ultimo episodio è avvenuto poco prima delle 13 di ieri martedì 15 settembre a Casbeno in via Oberdan. Il modus operandi era sempre lo stesso: individuava la sua vittima, una donna sola per strada, la aggrediva alle spalle palpeggiandole seno e parti intime.

L’incubo è finito?

Tutte e tre le vittime sono riuscite, per fortuna, a mettere in fuga il molestatore. Gridando e facendo accorrere altre persone in loro soccorso. Ieri uno dei residenti di via Oberdan intervenuti ha anche inseguito il molestatore in fuga per un tratto. Sarebbe comunque in grado di riconoscerlo. L’allarme sociale suscitato da queste aggressioni sessuali è stato altissimo, come comprensibile. Ieri il consigliere di opposizione Marco Pinti (Lega) aveva invocato un deciso intervento del sindaco di Varese Davide Galimberti sul fronte sicurezza.

I testimoni in grado di riconoscerlo

Oggi, mercoledì 16 settembre, la Questura di Varese conferma di aver molto probabilmente individuato l’autore delle tre aggressioni. Nessun dettaglio viene confermato sull’identità dell’uomo a carico del quale, però, per il momento non ci sarebbero né fermo né arresto. 

Grazie alle forze di polizia

«Il nostro ringraziamento alle forze dell’ordine di Varese che con grande tempestività e professionalità hanno individuato e fermato la persona che nei giorni scorsi aveva molestato alcune donne varesine». Così il sindaco Davide Galimberti e le assessore Rossella Dimaggio, Cristina Buzzetti, Ivana Perusin e Francesca Strazzi commentano l’attività della polizia di Stato che ha permesso l’individuazione della persona sospettata di essere l’autore delle molestie avvenute nei giorni scorsi. «Ancora una volta l’intensa attività, e il presidio costante del territorio, da parte delle Forze dell’ordine ha permesso di continuare a mantenere sicura la nostra città».

Il comunicato della Questura di Vraese

In relazione agli episodi di palpeggiamento e molestie registrati nei giorni scorsi nella città di Varese, ai danni di ragazze e giovani donne, si rappresenta che, a seguito dell’intensa attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile ed in relazione al comprensibile allarme sociale che è scaturito dai fatti in questione, si può esprimere cauto ottimismo sulla verosimile individuazione dell’autore degli eventi in questione. Le indagini proseguono ed al termine delle stesse verranno forniti maggiori dettagli.

Varese, donna aggredita a Casbeno: salvata dall’intervento dei residenti

varese aggressioni individuato molestatore – MALPENSA24