Angera, il monumento ai caduti sul lungolago torna all’antico splendore

angera monumento caduti restauro

ANGERA – Torna all’antico splendore, quello di quasi cento anni fa quando venne realizzato, il monumento ai caduti delle guerre di Angera, che domina la sponda che si protende verso il lago Maggiore. In questi giorni si stanno completando i lavori per riportare l’opera alla lucentezza che il tempo, negli anni, ha nascosto: l’amministrazione di Alessandro Paladini Molgora vuole riconsegnare ai cittadini il monumento il prossimo 8 settembre, nel Giorno della Memoria.

Pulizia della statua e delle lapidi

Il monumento ai Caduti di Angera è un’opera in granito e rappresenta un fante di vedetta. La scultura venne realizzata dall’artista torinese Giacomo Giorgis, che consegnò  il monumento il 20 settembre 1922, a memoria degli 83 angeresi che persero la vita nella Grande Guerra. In seguito, furono aggiunti anche i nomi dei caduti della Seconda Guerra Mondiale. La statua, come hanno rilevato i tecnici che stanno effettuando la pulizia, è fatta da blocchi di pietra «di una lucentezza e purezza notevole – spiega il sindaco -. Il sistema utilizzato per la pulizia è sicuro, perché utilizza un getto d’acqua ad alta pressione, finissimo, con acqua addolcita, portata a temperature anche prossime ai 100 gradi». Ripulendo la statua dallo strato di sporcizia più esterno è emersa un’insolita verniciatura nera di basettone sinistro lungo, capelli e una macchia nera sulla palpebra sinistra del fante: verniciature che sono state rimosse poiché considerate non originali.

Consegna l’8 settembre

Oltre alla statua, sono state ripulite anche la base e le lapidi con le incisioni dei nomi dei caduti. Tutto insomma è quasi pronto per riconsegnare il monumento originale agli angeresi: «Abbiamo insistito perché il lavoro venisse fatto in questi giorni per riconsegnarlo domenica, per il Giorno della Memoria. Con gli organizzatori della ricorrenza stiamo cercando di cambiare il programma della cerimonia e concludere, dopo la messa alle 10, davanti al monumento».

angera monumento caduti restauro – MALPENSA24