Bike sharing addio. Busto si prepara a salire sul monopattino elettrico

busto rogora monopattino elettrico

BUSTO ARSIZIO – Bike sharing addio. Al posto delle biciclette a noleggio potrebbero arrivare i monopattini elettrici. E se l’operazione dovesse andare in porto, Busto Arsizio sarebbe tra le prime città in Italia ad adottare questa tipologia di mobilità. A portare avanti l’iniziativa è l’assessore alla Viabilità e Sicurezza Massimo Rogora, il quale anticipando i tempi, si è presentato all’inaugurazione della nuova caserma dei carabinieri alla guida di un monopattino elettrico.

I numeri del bike sharing

Il fallimento delle biciclette a noleggio è stato sancito dai numeri del servizio: gli abbonati non superano le 25 unità e gli “stacchi” non arrivano a 200 in un anno. Oltre al fatto che ormai i mezzi necessitano di manutenzioni, ovvero occorre investire soldi. Il cui ammontare suggerisce di cambiare strada e, a quanto pare, mezzo: dalle bici al monopattino elettrico. Quindi si tratta di mezzi sempre a propulsione gentile con l’ambiente.

«Prima di abbandonare il bike sharing le abbiamo tentate tutte – spiega l’assessore alla viabilità Massimo Rogora – abbiamo anche prolungato la durata, ma senza avere segnali positivi. Resta comunque aperto un discorso con Mobike, che sta elaborando un preventivo sul modello di utilizzo a flusso libero. Ma abbiamo anche un’altra alternativa, che se riusciremo a condurre in porto farà di Busto una delle prime città in Italia, di queste dimensioni, ad adottare un nuovo metodo di spostamento».

I monopattini  elettrici

Si tratta dei monopattini elettrici, che dovrebbero avere piattaforme in punti strategici per collegare le varie zone di Busto alle stazioni ferroviarie, «ma con la società che ha mostrato interesse a portare questo servizio a Busto stiamo anche valutando di implementare le possibilità di utilizzo prolungato anche su più giorni. Insomma non ci arrendiamo. Forse il bike sharing non è il sistema migliore per la nostra città, credo che funzioni solo dove è molto alta la presenza di turisti. Il monopattino potrebbe essere più appetibile, poiché rispetto alla bicicletta può contare anche sull’effetto novità».

bike sharing busto monopattino – MALPENSA24