Coronavirus, dagli USA la speranza di un vaccino. Primi test in aprile

magnago turbigo morti coronavirus

MILANO – Coronavirus, la speranza in un vaccino. Lo ha sviluppato in via sperimentale la compagnia farmaceutica Moderna Inc., nel suo sito produttivo di Norwood, nel Massachusetts, e lo ha consegnato alle autorità di ricerca USA. Primi test ad aprile, risultati attesi tra luglio e agosto.

Dalla Lombardia agli USA

Mentre in Lombardia il contagio da coronavirus continua a preoccupare (173 casi accertati e sei vittime), e in Italia aumenta il numero di contagiati, negli Stati Uniti è già pronta la prima sperimentazione di un vaccino contro il CoVid-19. Merito della società farmaceutica americana Moderna, che ha annunciato di aver realizzato il primo lotto di un vaccino sperimentale contro il nuovo coronavirus CoVid-19 e di averlo consegnato all’istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (NIAID) del National Institute of Health (NIH) americano. Il vaccino è denominato mRNA-1273.

Ad aprile i test clinici

«Voglio ringraziare l’intero team di Moderna per il suo straordinario sforzo nel rispondere a questa emergenza sanitaria globale a velocità record – le parole di Juan Andres, capo delle operazioni tecniche della compagnia – la collaborazione tra Moderna, NIAID e CEPI (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations) ha consentito di consegnare un lotto clinico in 42 giorni dall’identificazione della sequenza». Il vaccino elaborato da Moderna è un vaccino mRNA che si basa su una forma stabilizzata della proteina di punta (“spike protein”) del coronavirus. Un tipo di proteina già alla base dei vaccini contro gli altri coronavirus responsabili della MERS e della SARS, malattie respiratorie imparentate con CoVid-19. L’istituto entro la fine di aprile potrebbe iniziare un test clinico su circa 20-25 volontari sani, testando se due dosi  delvaccino sono sicure e inducono una risposta immunitaria in grado di proteggere dall’infezione, come ha spiegato il direttore del NIAID Anthony Fauci in un’intervista al Wall Street Journal. I risultati iniziali potrebbero essere disponibili a luglio o agosto.

coronavirus vaccino speranza usa – MALPENSA24