Vandali scatenati a Gallarate: dopo via San Giovanni Bosco tocca a Cedrate

gallarate vandali

GALLARATE – la notte tra mercoledì 29  e giovedì 30 gennaio, sono stati rovesciati anche i vasi in piazza San Giorgio. Dopo via San Giovanni Bosco i vandali passano a Cedrate e Sciarè. Vasoni buttati a terra e spaccati anche qui. Come accaduto a capodanno e due giorni fa in centro.

gallarate vandali

L’arma è il controllo di vicinato

Giovedì mattina l’amara scoperta da parte del parroco emerito all’apertura della chiesa. «Come consulta rionale, l’auspicio è che i responsabili possano essere individuati e perseguiti, che non restino impuniti – commenta il responsabile della consulta Alessandro MontresoroSi spera sia l’ultimo atto vandalico nella zona, dal momento che con il bilancio partecipato è stata richiesta la sostituzione della telecamera presente nella piazza, perché ormai vetusta». Sulle telecamere puntano moltissimo i responsabili della consulta. «Ma non solo – spiega Montresoro – Circa 800 famiglie hanno aderito al controllo di vicinato. Ci auguriamo che altri facciano la stessa cosa. E’ assurdo che si colpisca la cosa pubblica. Sicurezza partecipata significa che i cittadini vedono qualcosa di sospetto e segnalano alle forze di polizia. Siamo i loro occhi: io credo che chi compie atti vandalici debba essere punito in modo esemplare. Che si sappia che queste persone vengono individuate. In modo che ci sia un deterrente».
gallarate vandali scatenati cedrate – Malpensa24