Marnate, Galli sui centri estivi: «Non vogliono rimborsare le famiglie»

marnate centri estivi rimborso

MARNATE – Un’estate tanto attesa quanto temuta, quella del 2020. Soprattutto per i timori legati ai centri estivi e al ritorno dei bambini al gioco in sicurezza. Ma piano piano sembrava che tutti i Comuni della Valle avessero trovato delle soluzioni, più o meno economiche, per le famiglie. A Marnate però le cose si stanno complicando. «Sembra che ai gestori dei tre centri estivi sul nostro territorio non stiano più bene i piani che abbiamo concordato in merito al rimborso per le famiglie per abbattere le rette», dice il sindaco di Marnate, Elisabetta Galli.

Il retroscena

Secondo le parole del primo cittadino, le cooperative che hanno in mano i tre centri estivi del Comune stanno lamentando le difficoltà burocratiche nell’attuare il rimborso alle famiglie, previsto dal Comune secondo la delibera dello scorso 23 giugno. Ma facciamo un passo indietro. «Il 15 giugno – spiega Galli – i centri estivi hanno presentato il loro piano, che è stato poi approvato dal Comune. Dati gli alti costi delle iscrizioni, come amministrazione abbiamo deciso di stanziare dei fondi per abbattere le rette. Andando così in aiuto alle famiglie».  Il 23 giugno, la giunta comunale ha previsto un contributo di 25 euro a settimana a bambino per le iscrizioni a tempo pieno e 15 euro per quelle part-time.

Ci vanno di mezzo le famiglie

Ma il nodo della questione sta nelle modalità di rimborso. «Il Comune di Marnate, così come la maggior parte dei Comuni di Valle, prevede che le famiglie paghino l’intera retta e che poi i centri estivi effettuino un rimborso grazie ai fondi comunali», spiega il sindaco. «Ma adesso sembra che siano sorti dei problemi. I gestori dicono che il rimborso tramite note di credito è troppo complicato e piuttosto preferiscono non ricevere i fondi dal Comune. Ma così ci andranno di mezzo le famiglie che hanno già pagato la retta piena. Non è possibile».

Le famiglie devono essere rimborsate

Ma i patti sono patti. «I gestori dei centri estivi sono tenuti a rimborsare le famiglie, come previsto dall’avviso del 15 giungo», dichiara Galli. «Noi siamo sempre stati molto chiari sulle modalità di restituzione dei soldi, quindi non capisco perché adesso sorgano questi problemi. Perciò oggi avremo un incontro con i gestori dei centri e speriamo di riuscire a chiarire la situazione».

Il sindaco di Marnate sui centri estivi: «Ogni Comune ha fatto da sè. Peccato»

marnate centri estivi rimborso – MALPENSA24