Samarate, Tarantino lascia tra gli applausi. Mancano quelli del Pd

samarate pd tarantino

SAMARATE – Leonardo Tarantino si congeda da Samarate tra gli applausi, ma non di tutti. Nel corso del consiglio comunale di ieri 15 ottobre, l’onorevole Tarantino ha passato ufficialmente il testimone ad Alessandra Cariglino alla guida della città per dare avvio alla sua carriera in Parlamento. Ripercorrendo, nel suo discorso di commiato, le tante opere portate avanti nei suoi nove anni di amministrazione, tra un debito ridotto dei due terzi a diversi progetti conclusi o pronti ad essere avviati. E conclude con un “arrivederci Samarate” che chiama gli applausi di tutto il consiglio, o quasi.

«Tante le cose non fatte»

Ad astenersi «da un applauso simile a quello che si fa al pilota dopo l’atterraggio, per aver portato a termine quello che era semplicemente il suo dovere», i tre consiglieri comunali del Partito Democratico, che ricordano all’onorevole Tarantino le «tante cose non fatte, un progetto che coinvolgesse davvero tutta Samarate: lascia delle situazioni difficili che speriamo di risolvere in questi mesi». E se Rossella Iorio ripropone l’interrogativo circa lo staff nominato dal sindaco, su cui Tarantino non replica chiosando l’interrogativo affermando che «tecnicamente con il sindaco decade anche il suo staff», Alessandro Ferrazzi ricorda che tra i successi e i numeri «ci siamo persi la sala Pozzi, abbiamo un ufficio tecnico in condizioni disastrose, la manutenzione in città è ferma e non si è fatto nulla per l’illuminazione pubblica: per fortuna sarà di nuovo tempo di elezioni».

Pronti per la campagna elettorale

La testa è già tutta ai prossimi mesi di campagna elettorale, dunque. A ricordarlo al consiglio Paolo Bossi, con un auspicio: «che però non si scada nello scontro, ma che siano mesi di lavoro e preparazione per la prossima amministrazione». Ad unirsi agli applausi per Tarantino, i consiglieri  Maurizio Garofalo, Maurizio Brambilla, Mariano Picone, Verga e Giovanni Bolsani, con l’augurio «per l’esperienza romana, mentre a noi rimane l’onore di avere un samaratese in Parlamento»

samarate pd tarantino – MALPENSA24