L’addestratore M346 è l’ultimo gioiello arrivato a Volandia

volandia addestratore m346

MALPENSA – Volandia non si ferma, l’ultimo gioiello è un addestratore M346. È arrivato oggi 4 luglio dallo stabilimento Leonardo di Venegono Superiore a Volandia e vi rimarrà per almeno 5 anni.

Orgoglio M346

Stiamo parlando dell’M346, da molti addetti ai lavori ritenuto il miglior addestratore a livello internazionale, si tratta del secondo prototipo dei tre iniziali e ad oggi l’unico rimasto: un esemplare di grande prestigio che andrà ad arricchire la già corposa collezione del Parco e Museo del Volo. «Dopo i necessari lavori di rimontaggio e messa a punto da parte dei nostri volontari – spiega Marco Reguzzoni, presidente di Volandia – l’M346 sarà esposto all’ingresso del museo. Un pezzo da novanta di cui andar orgogliosi e proprio per questo ci tengo a ringraziare il nostro curatore ingegner Maurizio Longoni che ha seguito tutto l’iter e la Leonardo Velivoli per il prestito. Un sodalizio che ci auguriamo prosegua su tanti altri progetti e che non fa altro che dare lustro e prestigio al nostro museo».

volandia addestratore m346

Volandia non si ferma

La dinamicità e la crescita del museo ricavato nelle storiche Officine Caproni non sembra essersi arrestato neanche con il lockdown, come dimostra questa recente acquisizione e le tante iniziative messe in campo già dal 22 maggio scorso, data della riapertura del museo: a partire dall’ingresso gratuito per gli under 12, al campus estivo anche per i più piccoli, all’apertura di una zona giochi esterna con accessi contingentati, alla riapertura delle visite ai grandi aerei, all’accesso al planetario e ai simulatori di volo. L’offerta del museo è tornata pertanto ad essere completa al cento per cento.

volandia addestratore m346 – MALPENSA24