Busto celebra Roberto Stella e gli Eroi dell’emergenza Covid

ptroz

BUSTO ARSIZIO – La città si stringe attorno agli Eroi del Covid e consegna la benemerenza civica alla memoria del dottor Roberto Stella, il presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Varese tra le prime vittime della terribile pandemia a Busto Arsizio. «Un esempio a cui guardare con massimo rispetto e grande attenzione – lo definisce il Prefetto di Varese, Dario Caputo – ha fatto i fatti, a noi non restano che le parole e la convinzione che quella è la strada da seguire». E il sindaco Emanuele Antonelli premia con una pergamena di ringraziamento anche il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana: «Hai dovuto fare delle scelte molto difficili, ma sono certo di una cosa: ogni decisione che hai dovuto prendere è stata certamente rivolta al bene comune».

La cerimonia

Una Festa del Ringraziamento che arriva con tre mesi di ritardo rispetto alla Patronale di San Giovanni, per il lockdown, e che si celebra con le mascherine sul volto e all’insegna del distanziamenti sociale, nel cortile di Palazzo Gilardoni, che torna ad essere come da tradizione il teatro della manifestazione di consegna delle benemerenze civiche. «Oggi è un giorno particolare, per una Festa del Ringraziamento speciale, per ricordare eventi drammatici» l’esordio del sindaco Antonelli, che ripercorre la storia di questi mesi caratterizzati dal Covid, dal giorno dell’inaugurazione della Caserma dei Carabinieri (con il governatore Fontana che annuncia che «la situazione dell’epidemia è seria») alla tragica scomparsa del dottor Stella, che insieme alla malattia del dottor Marino Corio, altro medico di base colpito dal Covid, «ha risvegliato la paura dei cittadini». Una cronistoria che il sindaco ripercorre «nel ricordo di coloro che non sono qui con noi, di coloro che hanno lottato per tutti in prima linea, di quelle persone insostituibili che hanno affrontato l’emergenza per tutelarci e, purtroppo, non ce l’hanno fatta. Non sconfitti dal virus, ma semplicemente con altruismo hanno pensato prima agli altri che non a se stessi. Una “lezione” che dovremmo imparare».

La benemerenza a Stella

La Civica Benemerenza del 2020, anno del Covid, va al Dottor Roberto Stella, alla memoria. “Umanità, altruismo, esperienza, autorevolezza, capacità, amore per il proprio lavoro – la motivazione ufficiale – sono valori appartenuti a un’unica persona, Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Varese, che ha perso la vita agendo con spirito di totale abnegazione a tutela della salute dei suoi assistiti e di tutti coloro che ne condividevano l’attività”. A rappresentarlo, la famiglia, con la moglie e i figli, tra cui Massimo, neolaureato in medicina sulle orme del padre. Solo i familiari hanno poi assistito alla scopertura della lapide dei benemeriti nell’atrio delle vedute di Palazzo Gilardoni, con il nome di Roberto Stella inciso sulla pietra sotto quello del Senatore Gian Pietro Rossi.

Il “grazie” al presidente Fontana

Ospite confermato all’ultimo, il presidente di Regione Lombardia sale sul palco accompagnato dall’europarlamentare bustocca Isabella Tovaglieri e viene omaggiato dal sindaco Antonelli e incassa l’applauso dei presenti: «Credo che, al di la delle schermaglie e delle posizioni precostituite per appartenenza politica, dobbiamo ringraziare Attilio Fontana, che si è ritrovato ad affrontare una crisi senza eguali e senza precedenti».

Tra gli interventi, anche quello del Prevosto monsignor Severino Pagani, che trae come insegnamento di questo difficile periodo «l’importanza della relazione umana, che mai come nell’isolamento e nel distanziamento abbiamo capito. Da soli non si va lontano». E quello del presidente del consiglio comunale Valerio Mariani, che, ricordando la mozione Covid approvata in consiglio comunale «per chiedere azioni per dare risposte sul territorio», ha sottolineato che «siamo una grande città e un grande Paese, solo uniti possiamo combattere questa battaglia».

Il fuoriprogramma

Alla fine, prima della scopertura del nome di Roberto Stella inciso sulla pietra dei benemeriti nell’atrio delle vedute, un fuoriprogramma con la vicesindaco Manuela Maffioli che sale sul palco per chiamare l’applauso al sindaco Emanuele Antonelli, per il suo impegno in prima linea: «Per la città è stato un punto di riferimento e una guida. Il ringraziamento è doveroso».

Le pergamene

Tutti i premiati con la pergamena della Giornata del Ringraziamento:

– Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia;

– Marco Cambielli, Presidente provinciale dell’ordine dei medici;

– Manuela Consolaro, delegata dal presidente dell’Ordine dei farmacisti Franco Ceffa;

– per l’associazione “Busto Arsizio Aiuta” Vanessa Giani;

– per il servizio volontario di consegna pasti agli operatori dell’ospedale, coordinato dal gruppo di San Giuseppe, Mario Cislaghi;

– per la Croce Rossa, la presidente Simona Sangalli;

– per le forze dell’ordine: dott. Franco Novati (Polizia di Stato commissariato di Busto Arsizio), luogotenente Francesco Caseri (Carabinieri Busto Arsizio), tenente Daniele Torrice (Compagnia Guardia di Finanza Busto Arsizio), dott. Claudio Vegetti (Polizia locale), dott. Orazio Sorrentini (Casa Circondariale di Busto Arsizio), dott.ssa Rossella Panaro (Polizia Penitenziaria reparto di Busto Arsizio);

– Associazione Società Sportive Bustesi;

– per la Protezione Civile Garibaldi, Federica Tosi;

– per la Protezione Civile Augustus, Francesco Sbarra;

– per UNIVA Roberto Grassi;

– per Confartigianato Giacomo Ciriacono;

– per Ascom Cristina Riganti;

– monsignor Severino Pagani;

– Gruppo Agesp

– per ATS Insubria, Livio Pinciroli direttore distretto veterinario Varese sud (delegato dal direttore generale);

– per ASST Valle Olona, Paola Giuliani direttore sanitario (delegato dal direttore generale);

– Angelo Ianni, direttore medico pronto soccorso;

– Francesca Piperno, responsabile referente medico pronto soccorso;

– Rita Baltieri, coordinatore infermieristico pronto soccorso;

– Fabio Franzetti, direttore medico malattie infettive covid 0, covid 1, covid 2;

– Barbara Pariani, coordinatore infermieristico malattie infettive covid 0;

– Silvia Brusati, coordinatore infermieristico Covid 1;

– Antonella Palmiere, coordinatore infermieristico covid 2;

– Daniel Covello, direttore medico rianimazione 1,2 3;

– Gabriella Saja, coordinatore infermieristico rianimazione 1,2,3;

– Valentina Padulazzi, coordinatore infermieristico rianimazione 3;

– Paola Barbato, referente infermieristico rianimazione 2;

– Paolo Ghiringhelli, direttore medico medicina covid 3 e 5;

– Raffaele Benincaso, coordinatore infermieristico covid 3;

– Sara Trussardi; coordinatore infermieristico covid 5;

– RSA Istituto La Provvidenza;

– RSA Via Tasso;

– Vigili del fuoco distaccamento del Sempione.

busto arsizio benemerenza stella – MALPENSA24