Mercato di Cassano, fuori la coda. Dentro il vuoto. «Il modello è Gallarate»

cassano mercato modello gallarate

CASSANO MAGNAGO – La piazza del mercato vuota nonostante le bancarelle. La lunga coda di aspiranti acquirenti fuori dall’ingresso in attesa di potervi accedere «Mentre gli ambulanti sperano che i clienti non si spazientiscano e non vadano via». Il colpo d’occhio è folgorante e la situazione non può non essere notata. E’ accaduto oggi, venerdì 29 maggio, a Cassano Magnago.

Gli ingressi contingentati ci penalizzano

carlo belletta«E penalizza gli noi ambulanti che, come purtroppo molti altri, arriviamo da un periodo decisamente difficile – spiega Carlo Belletta, presidente territoriale di Anva – Quello degli ingressi contingentati è un problema a Cassano come in tutti i comuni dove viene ancora applicato. Inevitabilmente, avendo il mercato degli orari, con gli accessi contingentati il numero di possibile acquirenti che vi avranno accesso sarà inferiore e inferiori saranno le vendite dei banchi». Che fare? «Il modello da seguire, il modello da esportare in tutta la provincia di Varese è quello di Gallarate – spiega Belletta – L’amministrazione, il Suap e la funzionaria al commercio Silvia Rota ci sono immediatamente venuti incontro».

Il modello da seguire è Gallarate

Come? «L’accesso all’area mercato è libera – spiega il presidente di Anva – Nessuna coda, nessuna attesa. Ma senza nulla togliere alla sicurezza che, con l’emergenza sanitaria in corso, resta l’assoluta priorità. A Gallarate i controlli avvengono all’interno dell’area mercato. Parliamo di un’area da 10mila metri quadrati con 162 banchi presenti, il miglior mercato della provincia a mio parere tanto che stiamo pensando di depositare un marchio registrato. Tutti gli esercenti vengono controllati prima dell’apertura: a tutti viene misurata la febbre. Sul posto operano gli agenti del comando di polizia locale e i City Angels. Ogni ambulante deve essere dotato di mascherina, deve inoltre mettere a disposizione dei clienti gel igienizzante e guanti. Durante lo svolgimento del mercato i City Angels controllano che le distanze di sicurezza vengano mantenute da tutti. Lavorano con gentilezza, avvisando chi è troppo vicino di spostarsi. Loro non possono fare multe, ma possono allertare immediatamente gli agenti in caso di situazioni spinose. E questi sì, possono fare i verbali. Quindi tutti rispettano le regole». E funziona? «Sì – conclude Belletta – Il mercato di Gallarate conta una media di visitatori compresa tra le 8 e le 10mila persone. E alla riapertura completa il volume di lavoro è stato mantenuto».

cassano mercato modello gallarate – MALPENSA24