M24 TV – Divorzio tra Lonate e Ferno, il sindaco Gesualdi: «Scelta unilaterale»

lonate ferno divorzio gesualdi

LONATE POZZOLO – Lo scorso febbraio il consiglio comunale di Lonate Pozzolo, con i soli voti della maggioranza, ha votato il recesso unilaterale dell’Unione dei Comuni con Ferno. Mentre tantissime amministrazioni in Italia si muovono nella direzione opposta, ovvero la fusione (in provincia di Varese sono un esempio Cadrezzate con Osmate e Maccagno con Pino e Veddasca), i due Comuni a sud di Malpensa decidono di separarsi. Una scelta che il sindaco di Ferno Filippo Gesualdi ha dovuto suo malgrado subire, ma che ora teme di dover portare fino in fondo. Il processo di scioglimento è avviato. Arriverà a compimento nei prossimi dodici mesi.

Unione ma non fusione

Nell’intervista negli studi di Malpensa24 Web Tv Gesualdi ammette che dopo vent’anni l’Unione andasse profondamente ristrutturata, ma tuttora la ritiene lo strumento migliore «per gestire i servizi in forma associata, a partire dalla polizia di locale». Non crede invece alla fusione («una strada complicata per il forte campanilismo, e poi spesso le coppie funzionano meglio da conviventi che da sposati»), un matrimonio che in ogni caso l’amministrazione di Nadia Rosa non aveva nemmeno preso in considerazione. Lonate ha deciso di rinunciare all’Unione e con essa ai lauti incassi dell’Area 10 minuti del Terminal 1 di Malpensa, che ora incasserà soltanto il Comune di Ferno.
E così, parafrasando il titolo di un celebre film, Gesualdi non crede a un ripensamento dell’ultima ora: «Difficile ricomporre un matrimonio agli sgoccioli. Non vorrei che qui scoppiasse la “Guerra dei Rosas”. Ormai abbiamo intrapreso questa strada e la porteremo fino a fondo».

Lonate rinuncia alle multe di Malpensa con il divorzio senza accordo da Ferno

lonate ferno divorzio gesualdi – MALPENSA24