Medici e personale sanitario “no vax”: sospesi in 300 in provincia di Varese

varese lega ats vaccinazioni

VARESE – Medici e personale sanitario non vaccinato: sono 500 gli operatori nell’ambito sanitario, in tutto il territorio di Ats Insubria, che non hanno ancora effettuato almeno una dose vaccinale. Di questi, circa 300 sono residenti in provincia di Varese.

A condurre il monitoraggio, che prevede un iter dettagliato, è l’Azienda sanitaria territoriale, la quale al termine della procedura sospende il medico o l’operatore. Sospensione che decade nel momento in cui viene completata la doppia vaccinazione. E’ invece il datore di lavoro che, in base alla segnalazione di Ats, deve provvedere a destinare l’operatore non vaccinato a mansioni non a diretto contatto con il pubblico.

Il Covid torna a colpire gli over 65

Il Covid torna a colpire gli over 65. E’ questo il dato, ufficializzato durante la conferenza stampa (oggi, giovedì 12 agosto), che preoccupa Ats. Nel complesso invece, la diffusione del contagio si conferma stabile. Dopo un picco che ha toccato i mille nuovi casi nella prima settimana di agosto, negli ultimi sette giorni i contagi hanno toccato quota 900. La maggior parte dei soggetti positivi e degli ospedalizzati non sono vaccinati. Mentre nelle persone coperte da vaccino, il Covid si manifesta o con sintomatologia leggera o in maniera asintomatica.

Green pass e situazione vaccini

L’obbligo del green pass, entrato in vigore dal 6 agosto, ha dato un forte impulso alla richiesta vaccinale. A fare il punto della situazione è stata Ester Poncato, responsabile della campagna vaccinale di Ats Insubria:  «La stiamo concludendo. E considerando tutte le fasce di età abbiamo superato il 70%. E’ alta la percentuale di vaccinati ultra ottantenni (89%), degli over 70 (88,7% ) e degli ultra sessantenni (84,8). Numeri importanti . Però bisogna evidenziare che chi non è vaccinato, con la variante Delta o in circolo, corre un alto rischio di contagio». Tocca il 70% il dato dei vaccinati nella fascia d’età compresa tra i 12 ai 29 anni, con un picco di prenotazioni registrato dopo l’obbligo di green pass (2.000 prenotazioni al giorno).

Da lunedì 16 agosto inoltre, verrà aperto sul portale delle prenotazioni di Ats un’agenda speciale dedicata agli studenti universitari, così che si possano prenotare e trovare slot dedicati per essere vaccinati almeno con una dose per l’inizio dei corsi.

Arsago, il medico di base Borghi: «Non posso vaccinarmi. Mi sospendano pure»