Non c’è la sfilata dei carri, ma il Carnevale riempie di maschere il centro di Busto

BUSTO ARSIZIO – Non c’è la tradizionale sfilata dei carri, ma il sabato grasso si festeggia lo stesso. Piazze e vie del centro storico di Busto piene di maschere e di coriandoli per il Carnevale. Che porta una ventata di spensieratezza dopo due anni di pandemia e con l’angoscia della guerra alle porte dell’Europa. Un successo le iniziative dell’evento “Che Baraonda!” organizzato dal Comitato commercianti centro cittadino.

Carnevale fai-da-te

Niente sfilata con il Tarlisu e la Bumbasina? Nessun problema, a Busto c’è il Carnevale fai-da-te: piazze piene di bambini mascherati, coriandoli e stelle filanti già dal primo pomeriggio in piazza San Giovanni e in piazza Santa Maria. Perché la festa più colorata che c’è non si può fermare, soprattutto ora che si sono allentate le restrizioni che negli ultimi due anni avevano impedito ogni manifestazione.

I trampolieri

Dopo le 16 l’arrivo della scenografica coppia di trampolieri di Eglaf-Performing Arts, portati dal Comitato commercianti centro cittadino nell’ambito della tregiorni di iniziative per il Carnevale sotto lo slogan “Che Baraonda!”, ha suggellato la festa. E con l’arrivo della penombra la zona pedonale del centro si illuminerà magicamente con mille luci bianche.

busto arsizio carnevale centro – MALPENSA24