Un parco del paesaggio a Lonate per rilanciare turismo e ambiente

tango piazza tornavento

LONATE POZZOLO  – La valorizzazione del territorio passa anche attraverso un rilancio della sua storia e cultura, magari anche in chiave turistica, per sottolinearne anche il valore ambientale. Aspetti che l’amministrazione lonatese ha riunito in un unico, ambizioso progetto: un “Parco tematico del paesaggio di pianura e brughiera”, di cui in questi giorni si stanno mettendo a punto i dettagli per partecipare al bando indetto dalla fondazione Cariplo per per “interventi emblematici maggiori” e ottenere così i fondi per la realizzazione.

Valorizzazione del territorio

L’idea di progetto prevede appunto la realizzazione di un “Parco tematico del paesaggio di pianura e brughiera”, che unisce, nel contempo, storia, natura, conservazione e valorizzazione del territorio a mobilità dolce e rispettosa dell’ambiente: un progetto «ambizioso ma concreto – scrive in una nota il gruppo di Uniti e Liberi – che prevede l’innesto di questo parco in un sistema di parchi già presenti e a completamento di un quadro complessivo che spinge queste tematiche ambientali e di mobilità ecologica nell’asse che va da Locarno a Milano, denominato “slow move” e che fa parte dei progetti Interreg Europei». Nel concreto «è prevista una creazione di un percorso che unisca, non solo idealmente, la stazione, il monastero di San Michele (con un intervento di completamento dell’ala sud, mancante al restauro) passando per un innovativo infopoint nei pressi della via Gaggio, per passare poi alla riqualificazione della piazza Parravicino, a Tornavento, e proseguire fino al Ticino, per poi collegarsi, in Piemonte, ad una analoga rete in via di realizzazione». Tutti i punti che costituiscono attrazione turistica sul territorio di Lonate, collegati in un percorso ideale per chi, arrivando in paese, voglia scoprirli tutti. Sul percorso sono previsti inoltre «punti di sosta, colonnine per la ricarica elettrica, punti di bike sharing ma anche la valorizzazione di altri siti di valore storico e culturale. Fondamentale in questo progetto è l’utilizzo del verde, ma anche di tecniche e architetture in linea con il rispetto ambientale e la sua armonizzazione».

lonate parco turismo cariplo

Grande scommessa

L’auspicio è che il progetto rientri tra quelli finanziati dalla fondazione Cariplo, che con “interventi emblematici maggiori” intende quei progetti che prevedono una progettualità e una complessità che va oltre la realizzazione o la conservazione di un singolo bene architettonico o di pubblica utilità, ma che devono innestarsi in strategie più ampie e ambiziose. La giunta guidata da Nadia Rosa è convinta che la realizzazione di un parco tematico come quello ideato sia certo una grande scommessa, ma soprattutto «un impegno concreto per valorizzare il nostro territorio, la sua storia e la sua cultura, senza stravolgere ambiente ed ecosistema, e creare le condizioni per un rilancio ambientale, culturale e sociale».

lonate parco turismo cariplo – MALPENSA24