Truffatori ancora in azione a Busto: la vittima non ci casca e chiama i carabinieri. Presi

tradate ubriaco investe ciclista

BUSTO ARSIZIO – Truffatori rintracciati grazie al fiuto investigativo di una delle vittime designate. E’ accaduto ieri, martedì 23 ottobre, a Sant’Edoardo. L’anziano preso di mira aveva partecipato a uno dei tanti incontri promossi dai carabinieri proprio per mettere in guardia di cittadini dai tranelli tesi dai malviventi e ha subito capito la situazione.

La vittima non si è fatta ingannare

Quando ha sentito suonare il campanello si è ritrovato davanti un giovane ben vestito che millantava di dover fare dei controlli all’impianto del gas. Il pensionato non si è lasciato ingannare. Non ha aperto al giovane mandandolo via con una scusa quindi ha immediatamente chiamato il 112. “Secondo me – ha spiegato il pensionato – quel ragazzo sta cercando di truffare qualcuno”. Il giochetto di infilarsi in casa con la scusa dei controlli, salvo poi rubare contanti e preziosi, è ormai noto. E il pensionato non si è fatto ingannare. I carabinieri sono arrivati in un lampo. Due pattuglie di militari in motocicletta della compagnia di Busto Arsizio hanno raggiunto la zona. Trovando il giovane che stava citofonando ad altri nella speranza di far breccia in qualche casa.

Preso anche il complice

Il ragazzo è stato bloccato. I militari hanno controllato la zona pizzicando anche il complice che faceva da palo. Era seduto dentro una Peugeot grigia pronto a sparire con il compare qualora questo fosse andato a segno. I controlli hanno dimostrato che l’anziano ha fatto centro: entrambi i due giovani controllati hanno alle spalle una sfilza di precedenti per truffa. Sono in corso accertamenti per verificare se la coppia di falsi addetti del gas abbia messo a segno altri colpi nella zona.

busto truffatori carabinieri – MALPENSA24