Varese, habitat più sicuri e accessibili per i pipistrelli del Campo dei Fiori

Campo dei Fiori pipistrelli

VARESE – Il Parco del Campo dei Fiori è una delle zone d’Italia con la più alta varietà di pipistrelli. Un progetto realizzato con il contributo di Regione Lombardia punta a migliorare i loro habitat, attraverso la sostituzione delle grate di sicurezza presenti agli ingressi di alcune grotte. I primi interventi hanno già preso il via in questi giorni. A breve invece partiranno nuovi lavori forestali sul sentiero 1.

Prende il via “Sos.Chiro”

Sos.Chiro (Sostituzione cancelli per la chirotterofauna) è il nome del progetto, finanziato da Regione Lombardia e Life IP Gestire 2020. Da Milano è giunto un importo complessivo di 14.450 euro, suddiviso in 5.780 euro per l’anno in corso e 8.670 per il 2022. Nel Parco del Campo dei Fiori sono state identificate 16 delle 36 specie presenti in Italia, motivo per cui l’area è una delle zone protette come habitat a livello di Comunità Europea. Alcune di queste specie sono più legate ad ambiti forestali e prativi, mentre altre frequentano grotte e altre cavità. Gli ingressi di alcune grotte sono stati chiusi negli anni passati per motivi di sicurezza e per regolare l’accesso delle persone. Ma a volte le sbarre non risultano idonee al passaggio dei pipistrelli in volo: ecco perché il progetto prevede la sostituzione di queste griglie.

Habitat sotto controllo

I primi interventi sono già iniziati e riguardano la grotta Cima Paradiso e la grotta XXV aprile. I cancelli da sostituire si trovano in particolare nell’area alta del massiccio. «Si sta procedendo a cambiare le grate di accesso – spiega il presidente del Parco Campo dei Fiori Giuseppe Barra – le sostituiamo con sistemi che migliorano la facilità di accesso dei chirotteri e garantiscono lo stesso livello di sicurezza per evitare che qualcuno possa accedere o cadere inavvertitamente». Nel frattempo prosegue il monitoraggio degli habitat dei pipistrelli, per verificare eventuali problemi dovuti allo sversamento di idrocarburi avvenuto nell’estate 2020 in cima alla montagna. «Il timore era che le grotte potessero essere coinvolte – osserva Barra – ma le verifiche effettuate in collaborazione con l’Università dell’Insubria e gli speleologi del Cai di Varese hanno dimostrato che i numeri di animali presenti sono gli stessi rispetto all’ultimo censimento effettuato. Il monitoraggio comunque continuerà».

Campo dei Fiori pipistrelli

Lavori sul sentiero 1

Nel frattempo le attività del Parco Campo dei Fiori proseguono anche sul fronte degli interventi sui sentieri. Dall’11 ottobre al 31 dicembre sono in programma nuovi lavori forestali lungo il sentiero 1, dopo quelli già svolti la scorsa primavera. L’obiettivo è rimuovere gli alberi abbattuti dalla tromba d’aria dell’autunno del 2020 ancora presenti sul posto. Il primo cantiere sarà attivo dal 6 ottobre al 15 dicembre, mentre il secondo sarà aperto da fine ottobre al 31 dicembre. Il sentiero 1 sarà chiuso al transito dal piazzale Belvedere al Forte di Orino per tutta la durata dei lavori dal lunedì al venerdì. Resterà accessibile il sabato e la domenica.

Campo dei Fiori sentieri