I lavoratori di Orsa scioperano dopo la morte di Davide. «Rabbia e dolore»

morto orsa gorla sciopero

GORLA MINORE – I sindacati hanno indetto due ore di sciopero dopo la morte di Davide Misto, operaio di 39 anni schiacciato tra due rulli oggi 30 agosto alla Orsa di Gorla Minore. Si terrà lunedì 2 settembre, dalle 13 alle 15, con presidio fuori dall’azienda. «Lo sciopero – dicono in una nota unitaria la Filctem, la Femca e Uiltec di Varese e della Lombardia –  ha lo scopo di rafforzare il nostro grido di rabbia nei confronti di aziende che permettono ancora nel 2019 di morire sul posto di lavoro. È fondamentale la partecipazione di tutti i lavoratori al presidio: uniamoci in questa lotta a favore della prevenzione e della sicurezza».

Due infortuni gravissimi in due mesi

I sindacati ricordano che soltanto un mese fa l’Orsa era stata teatro di un altro grave infortunio. «In meno di due mesi due infortuni gravissimi: abbiamo esaurito le parole e riteniamo insostenibile la situazione creatasi in Orsa Foam». Secondo la Filctem, la Femca e Uiltec ora l’azienda deve prendersi la responsabilità di quanto è accaduto senza celarsi dietro l’alibi della fatalità o della causalità: «Con il comunicato unitario dello scorso 11 luglio avevamo denunciato la sottovalutazione dei rischi e le lacune organizzative, strumentali, formative o attinenti alla vigilanza e il controllo nei luoghi di lavoro dal punto di vista della prevenzione a livello internazionale, con la speranza che il messaggio arrivasse anche alla direzione dell’Orsa Foam. Ma i fatti dimostrano il contrario».

Vicini alla famiglia

Davide Misto, tarantino d’origine e residente a Marnate, lascia due figli. I sindacati si stringono ai suoi famigliari ed esprimono la loro disponibilità «per qualsiasi esigenza».

LEGGI ANCHE:

morto orsa gorla sciopero – MALPENSA24