I tifosi alzano la voce: il campo di via Valle Olona subito alla Pro Patria

BUSTO ARSIZIO – Fra smacco e campanilismo, fra affronto e tradimento, il fronte dei tifosi biancoblù – dal Pro Patria Clubs agli Ultras passando per Il Tigrotto, senza dimenticare il Comitato 100 anni di Pro, Biancoblù ed il Pro Patria Museum – si sta dimostrando compatto e unito nel chiedere a gran voce all’Amministrazione  Comunale l’assegnazione del campo di via Valle Olona alle giovanili tigrotte. Delusa dai giochi di potere e di Palazzo e offesa da quello che viene visto come un tradimento sportivo, la piazza biancoblù, dopo gli ultimi colpi di scena sul bando, è pronta a scendere… in campo. Per il momento a parole.

Il Pro Patria Clubs

A livello sportivo quanto successo è un’autentica … – è l’incipit senza mezzi di termini di Giovanni Pellegatta, presidente del Pro Patria Clubs, lo storico club del tifo tigrotto – ma ora che i giochi sono purtroppo fatti, l’unica soluzione per porre una pezza a questa brutta storia, risollevando l’immagine di Busto, è di assegnare il campo di via Valle Olona alle giovanili della Pro Patria. Il grande tigrotto Carletto Reguzzoni, cui è dedicato l’impianto dove è nata la grande storia biancoblù, sarebbe il primo a gioire.

Il Tigrotto

Noi pensiamo che il comportamento più giusto da parte del Comune – sottolinea il presidente Simone Lamperti – sarebbe di assegnare il campo direttamente alla Pro Patria, in quanto la Pro Patria è la squadra che rappresenta la città di Busto Arsizio. Destinare finalmente un impianto alle nostre squadre giovanili, costrette da sempre a giocare fuori dalla città (cosa assolutamente vergognosa), ripagherebbe anche tutti i sacrifici che Patrizia Testa sta facendo. Sarebbe il minimo che il Comune potrebbe fare, dopo lo smacco subito dalla città.

Gli ultras Pro Patria

Appena appresa la notizia, siamo rimasti sconcertati dalla scelta del patron Galli di cedere il titolo di serie D ai nostri “rivali” del Varese. Oltre che per un fattore di campanilismo, dove per noi è inconcepibile che una squadra di Busto possa aver fatto un piacere al Varese Calcio, forse anche con spinte politiche da ambedue le città, cosa ancor più grave. A questo punto chiediamo a gran voce che il campo di via Valle Olona, peraltro di importanza storica per il mondo biancoblu (sia perché lo stadio ha visto i fasti che hanno portato i tigrotti alla serie A, sia perché intitolato ad una icona come Carletto Reguzzoni uno a cui la maglia biancoblu è stata una seconda pelle), venga destinato alla Pro Patria come base delle giovanili visto che nel corso degli ultimi vent’anni le promesse alla società sono state tante ma poi tutte disattese. Sarebbe anche un gesto concreto da parte dell’Amministrazione Comunale verso una società che nella storia (soprattutto recente visto gli sforzi fatti dalla signora Testa da quando si è imbarcata in questa avventura) ha dato lustro all’intera città.

Comitato 100 anni di Pro

Giunto al termine del suo straordinario corso, il Comitato 100 anni di Pro, il cui presidente Luca Calloni è stata una bandiera del Busto 81, ha preferito – anziché commentare la scelta del passaggio del titolo al Varese (anziché all’Accademia Pavese o meglio ancora al Milano City) – rifugiarsi in un diplomatico ma significativo  “no comment”, privilegiando la linea del Comitato, volta a festeggiare il centenario della Pro.

Il Pro Patria Museum

Alla luce dei fatti, riteniamo sia giusto e doveroso destinare il campo di Via Valle Olona alle giovanili della Pro Patria che finalmente potranno usufruire di una struttura vicina e idonea per le loro attività; una struttura carica di storia (Carletto Reguzzoni docet) che potrà essere di sprone per i giovani tigrotti. E se si liberano gli spogliatoi delle giovanili, magari il PPM potrà sperare di ampliarsi e diventare più bello per tutti gli sportivi e gli appassionati della Pro!

Biancoblù

Il parere è unanime – fanno sapere i tifosi Gritti, Macchi, Scalvi, Bianchi che autogestiscono la trasmissione in onda su Rete 55 – il campo deve tornare alla Pro Patria. Sarebbe un parziale risarcimento morale alla città, alla Pro e agli sforzi di Patrizia Testa troppo spesso lasciata sola in questa impresa titanica.

Il mio intervento sul campo di Via Valle Olona.Estratto da Biancoblu in onda tutti i venerdì, alle 20.20, su Rete 55!

Pubblicato da Andrea Macchi su Venerdì 10 luglio 2020

tifosi Valle Olona Pro Patria – MALPENSA 24